Il Coro “Città di Guastalla” in concerto domenica 10 gennaio

Stampa articolo Stampa articolo

Come da tradizione, il Coro Civico “Città di Guastalla” aprirà il nuovo anno con un concerto da non perdere. L’appuntamento è per domenica 10 gennaio alle ore 17 nella Chiesa dei Servi.

“Nel canto il nostro dono” è il titolo del concerto diretto e interpretato da Alessandra Vavasori, con Nicoletta Andaliero e Babrina Mazzamuto, soprani; Claudia Clarich, mezzosoprano; Francesco Zanotto, accompagnamento

Programma

Puer Natus                                          gregoriano, ad Missam in die,

                                                             antiphona ad introitum (Is.9,6;Ps.97)

Beata progenies                                  L. Power ( 1370-1445)

In Natale Domini                                M. Praetorius ( 1571-1621)

Cantate Domino                                 O. Pitoni ( 1657-1743)

Al S .Bambin Gesù nel Presepio        Musica del M.R.P.Angelo Minelli12417710_900711850059123_2210182092896904371_n

                                                                Bologna 1730

Salmo XVIII                                            B. Marcello (1686-1739 ),

                                                                Coeli enarrant gloriam Dei,  Allegro

                                                                Moderato, Allegro, Adagio,Allegro

Gloria                                                     Melodia tradizionale, rev. A. Vavasori

Apparve grande luce                          M. Praetorius

The firt Nowell                                     Melodia tradizionale

Gloria                                                     A. Vivaldi (1678-1741)da Gloria RV589

                                                               Gloria; et in terra pax; Laudamu Te;

                                                               Domine Deus; Domine Deus Agnus Dei;

                                                               Qui sedes ;Quoniam Tu solus Sanctus.

Gott sei dank                                        F. M. Bartholdy ( 1809-1847)

O Holy night                                          A. Adams ( 1803- 1856)

Il Coro Civico “Città di Guastalla” nasce nel 1974 per volontà di un gruppo di amanti del canto corale. Negli anni ha studiato un repertorio che spazia dai canti Medievali popolari e post-gregoriani d’inizio polifonia sino a composizioni di artisti contemporanei, passando per la musica barocca e romantica.

10391945_899977350132573_3838177751193676222_n

Lo spirito che contraddistingue i membri del coro è volto principalmente all’apprendimento della musica e della tecnica vocale condotto in un contesto di professionalità, passione ed amicizia, consapevoli dei pregevoli valori umani, spirituali e sociali di cui la musica è elemento divulgativo esemplare.

Il coro, costituito da una ventina di elementi,  è anche Associazione Culturale.

Nel 2009 nasce all’interno dell’organico l’Ensemble vocale e strumentale “Ferrante Gonzaga” costituito da un numero inferiore di coristi che asseconda le esigenze del repertorio e della prassi esecutiva specifica.

Il coro effettua scambi culturali con varie realtà simili, in Italia e all’estero. Nel 2002 si è gemellato con la cittadina francese di Forcalquier.

Nel 2007 ha partecipato al “Mantova Music Festival” e viene invitato da alcuni anni a questa parte dalla Provincia di Parma per la rassegna “La notte delle Pievi”.

Nel 2009 ha partecipato alla manifestazione “L’arte ai tempi del Correggio” a Busseto.

Da qualche anno si esibisce anche alla rassegna “Soli Deo Gloria” di Reggio Emilia.

Nel 2011 il Coro ha partecipato alla prima esecuzione, in tempi moderni, dell’Actio Sacra “Susanna” di Giuseppe Gazzaniga  al “Festival Lodoviciano” di Viadana Mn, XVII Edizione e al Festival “Città di Crema” (CR), I Edizione.

In settembre 2011 si esibisce al Teatro Scientifico “Bibiena” di Mantova in occasione di uno spettacolo dedicato al poeta Virgilio.

In maggio 2013 partecipa alla VI edizione di “Ricerca d’Ascolto”, “I Concerti con Paola” con l’Orchestra Barocca di Cremona.

Dal 2005 la direzione è affidata al M° Alessandra Vavasori, diplomata in Canto, Organo e Composizione Organistica, Canto Gregoriano, Musica Prepolifonica, Clavicembalo, laureata in Canto ad indirizzo interpretativo.

Alessandra Vavasori, veneziana, è diplomata presso il Conservatorio di Venezia “ B.Marcello “ in Organo e Composizione organistica, Canto gregoriano e musica prepolifonica, Clavicembalo ; presso il Conservatorio di Mantova “L. Campiani “ si è diplomata in Canto. Presso il Conservatorio “ Vivaldi “ di Alessandria ha conseguito il diploma di II livello in canto ad indirizzo interpretativo . Debutta nel canto nel ‘97 come protagonista ne “ le nozze di Dorina” di Galuppi, cui seguiranno altri ruoli in opere barocche e liriche. Come organista e cantante partecipa a festival nazionali e internazionali ( in Francia, Germania,Polonia, Malta ) con concerti e recital oltre a  collaborare con famosi ensembles di musica antica e barocca.

Nel ’99 vince il 1° Premio  al concorso internazionale “L.Marenzio “ di Coccaglio e nel 2000 vince il ruolo di Lena ne “ Il filosofo di campagna “ di Galuppi, sotto la regia di Enzo Dara vincendo una selezione nazionale.

Ha preso parte come esecutrice a prime assolute in epoca moderna di opere e di composizioni contemporanee trasmesse anche in diretta radiofonica. Tiene corsi di perfezionamento di canto e interpretazione barocca Come solista è stata diretta da  bacchette quali D.Oren,  C.Desderi, M.Radulescu , D.Fasolis, G.Columbro, S.Vartolo, R. Clemencic, R.Jais;

Nella Chisa di S.Torpete a Genova è stata eseguita in prima esecuzione  la messa ” Venite exultemus Domine”,da lei composta nel Maggio 2011, richiesta su commissione per Rassegna di S. Torpete.

Ha inciso per le seguenti case discografiche : Musica Rediviva, Tactus, Brilliant Classic. Come artista del coro ha collaborato con i Teatri Fondazione “ G.Verdi “ di Trieste, “ La Fenice “ di Venezia , “ Regio “ di Parma ;il Carlo Felice di Genova, l’Arena di Verona, Teatro Comunale di Bologna.

Nel 2015 debutta in ruoli di comprimariato al Gran Teatro La Fenice (Venezia) in Alceste di Gluck sotto la direzione del M° G. Tourniaire e regia di Pizzi e ne “Il diario di uno scomparso” di Janaceck  (Malibran, Venezia), M° Claudio M. Moretti al pianoforte e regia di Aliverta.

Pubblicato in Archivio Taggato con: , , ,