Natale: lo scrigno popolare perduto

Stampa articolo Stampa articolo

Nei riti, nelle tradizioni, l’attesa del Bambino. Parla Giuliano Bagnoli

Inutile ribadire, se mai ce ne fosse bisogno, che oggi, quando parliamo di “Natale”, ai più il significato sacro di questa festa sfugge. Viene infatti come depotenziato, indebolito, oscurato – e nella peggiore delle ipotesi, del tutto scalzato – dall’invadenza di tanti simboli, simulacri luccicanti dal sapore dolciastro, che nell’era del consumismo e del politically correct vi sono sostituiti e sovrapposti, impedendo così alla stragrande maggioranza delle persone di essere “raggiunte” dal nucleo religioso e cristiano dell’evento, di cogliere la profondità e la dirompenza di un tale messaggio. Ma siamo umani e, si sa, la sacralità – da sempre nei secoli – si mischia e si confonde in forme e rappresentazioni “limitate”, contingenti, che tuttavia riescono a portare con sé qualcosa dell’Assoluto a cui tendono e al quale si ispirano… Non è fuori luogo allora chiedersi come veniva vissuta l’attesa della nascita di Cristo in un’epoca in cui tutta la società – cristiani praticanti e ferventi in primis, ma anche i più “distratti”… e, a modo loro, persino i “senzadio” – era intrisa di quella religiosità popolare che molti di noi hanno conosciuto forse soltanto attraverso la mediazione di nonni e bisnonni. E per poter compiere questo viaggio a ritroso senza inforcare le lenti deformanti dei luoghi comuni (“era meglio una volta…”), abbandonarci a rimpianti e nostalgie, o accampando pretese di “purezza” ormai perduta, abbiamo chiesto di farci da guida a una persona che, in proposito, molto ha da dirci. È il dottor Giuliano Bagnoli, di professione medico pediatra.
Originario di Correggio, domiciliato nel Guastallese, è figlio di una contadina e di un falegname, e da ormai 32 anni (era il 1983 quando iniziò ad interessarsi di questi argomenti) conduce studi approfonditi e rigorosi sulla storia della civiltà contadina, conferendo ad essi una connotazione propriamente scientifica.

Leggi l’intervista di Matteo Gelmini a Giuliano Bagnoli su La Libertà del 19 dicembre

Per un 2016 di Belle Notizie abbonati al nostro giornale! Clicca e scegli l’abbonamento

Udo-Toniato---Natività

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura Taggato con: , ,