I primi cinquant’anni della Mensa del Vescovo: il convegno

Stampa articolo Stampa articolo

Per il convegno che nel pomeriggio di martedì 8 dicembre, solennità dell’Immacolata Concezione, celebrava i primi 50 anni della Mensa del Vescovo, nella sala conferenze del Museo diocesano di Reggio si è radunato quello che si usa definire il pubblico delle grandi occasioni: autorità, personalità in vista, rappresentanti delle istituzioni, del mondo ecclesiale, associativo… Ma anche tutti i collaboratori a vario titolo, i volontari, i simpatizzanti e gli amici, persone normali che a ben vedere sono i veri ingranaggi, laboriosi e silenziosi, di quella “macchina” perfettamente oliata ed efficiente che è la Mensa: gente semplice, operatori “storici”, volti comuni avvicendatisi nel tempo, come in una staffetta ininterrotta e continua che ha consentito a questa quotidiana gara di carità di non fermare la sua corsa.
E allora non è un caso se si è scelto di affidare il “saluto” di benvenuto ai presenti – e quindi di introdurre il tema e gli argomenti del convegno – attraverso un componimento intitolato “Esserci”, scritto e interpretato da Ercole Leurini: “Esserci, semplicemente. Gioire nel ritrovarsi, riprendere il dialogo sospeso, accendersi al sorriso. Esserci, in umiltà. Frequentare bisogni e solitudini, condividere percorsi ed emozioni, ascoltare la voce dell’anima. Sono le creature dal cuore accogliente come voi che dissetano il mondo: piccole gocce di immensa umanità”.

Leggi tutto l’articolo di Matteo Gelmini su La Libertà del 19 dicembre

Per un 2016 di Belle Notizie abbonati al nostro giornale! Clicca e scegli l’abbonamento

Camisasca-e-Visconti-Gramoli

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana Taggato con: , ,