Dolore in neonatologia, attualità e prospettive

Stampa articolo Stampa articolo

Medici cattolici: al convegno consegnato il «Premio Carapezzi»

Il 21 novembre, presso la sede dell’Ordine dei Medici e Odontoiatri di Reggio Emilia, si è tenuto il convegno annuale dell’Amci (associazione dei Medici cattolici) sezione di Reggio Emilia, sul tema “Il dolore in neonatologia, attualità e prospettive”.
Dopo il saluto ai partecipanti da parte del presidente dell’Ordine dei Medici dottoressa Anna Maria Ferrari e del dottor Antonio Rossi, presidente dell’Amci di Reggio, ha preso la parola il dottor Giancarlo Gargano, primario della Neonatologia dell’Azienda Ospedaliera Santa Maria Nuova, che ha aperto i lavori portando la sua preziosa esperienza in campo neonatologico e in particolare sul trattamento e prevenzione del dolore nel nato prematuro.
La dottoressa Chiara Mantovani, vicepresidente nazionale dell’Amci, ha parlato del “dolore in neonatologia; aspetti etici”, soffermandosi sull’imperativo etico di trattare il neonato gravemente prematuro (neonato di 23-24 settimane di peso inferiore ai 500 grammi) come persona a cui dedicare tutte le risorse al fine di garantirne uno sviluppo psico-fisico regolare.
Le stesse cure e attenzioni debbono essere rivolte anche ai genitori che si trovano a dover gestire una situazione di grande trepidazione e che, con la loro attiva e attenta collaborazione, possono diventare figure indispensabili nel processo di crescita neuro-psichica del figlio.

Leggi tutto l’articolo di Giuseppe Radighieri su La Libertà del 12 dicembre

A Natale regala un abbonamento al nostro giornale! Clicca e scegli l’abbonamento che preferisci

medici-cattolici

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura Taggato con: , ,