La Mensa del Vescovo festeggia cinquant’anni

Stampa articolo Stampa articolo

Nella solennità dell’Immacolata Concezione, martedì 8 dicembre, si concentrano tante liete ricorrenze, a cominciare dall’apertura della Porta Santa della Basilica di San Pietro, a Roma, con cui papa Francesco inaugurerà il Giubileo straordinario della Misericordia.

Quel giorno la Chiesa reggiano-guastallese ricorderà anche i primi cinquant’anni della Mensa del Vescovo che, tramite un proprio comitato di volontari, gestisce il servizio a cui accedono persone indigenti sia italiane che di origine straniera. La Mensa funziona dal lunedì al venerdì preparando e distribuendo gratuitamente il pasto del mezzogiorno, per 400/450 coperti giornalieri, nove mesi all’anno.

Il festeggiamento del 50° anniversario della Mensa avverrà martedì in due momenti: il convegno alle 17 al Museo diocesano, con gli interventi della presidente Mariachiara Visconti Gramoli e del vescovo Massimo Camisasca, quindi la Messa presieduta dal Vescovo alle 18 in Cattedrale e, a seguire, un momento conviviale nei saloni del Vescovado.

Nella celebrazione eucaristica, che vedrà l’esecuzione della Messa dell’Incoronazione di Mozart, diretta dal maestro Paolo Barbacini, sarà anche ricordato il 40° anniversario di ordinazione presbiterale di monsignor Camisasca, altro motivo di gioia in questa solennità dell’8 dicembre.

Un approfondimento sulla Mensa, con l’intervista alla presidente, è pubblicato su La Libertà del 5 dicembre

programma

 

Pubblicato in Archivio Taggato con: ,