Inaugura “Coinvolti. Nessuno escluso” per imparare a raccontarsi

Stampa articolo Stampa articolo

Trentaquattro fotografie e diciassette opere pittoriche per imparare a raccontarsi attraverso l’arte e rivelare agli altri qualcosa di sé: inaugura giovedì 3 ottobre, alla Chiesa dei Santi Carlo e Agata di Reggio Emilia, la mostra “Coinvolti. Nessuno escluso” organizzata dal centro socio occupazione della cooperativa L’Ovile al termine di un percorso durato circa un anno e mezzo. Con il taglio del nastro, fissato per le ore 18.30, si toglierà il velo su una mostra concepita non come una semplice esposizione, ma come una vera e propria storia: ogni scatto e ogni immagine è infatti il racconto di un mondo racchiuso negli occhi e nel cuore delle persone con varie disabilità che frequentano ogni giorno il centro, chiamate ad aprirsi agli altri attraverso la propria creatività.

mostra-Nessuno-escluso-2

Punto di partenza del progetto alla base della mostra è stata la richiesta di un utente del centro di poter frequentare un corso di fotografia. La proposta, condivisa con i compagni e i responsabili del centro, si è tradotta nella realizzazione di un atelier espressivo e di un laboratorio fotografico nei quali i ragazzi (17 partecipanti dai 22 ai 50 anni) hanno imparato l’uso del colore e nuove forme di dialogo e interazione attraverso l’arte. La visita a mostre di pittura e fotografia allestite nel territorio di Reggio Emilia è stato il secondo passo del progetto, un’esperienza che ha permesso loro sia di osservare da vicino alcune opere d’arte sia di conoscere opportunità a loro disponibili in città (biblioteche, musei, ecc.) ma sconosciute a molti di loro.

Al momento di mettersi dietro l’obiettivo e di intingere il pennello nella tavolozza, i novelli artisti del centro si sono misurati sull’autoritratto come luogo di memoria e di immaginazione, liberando i propri sogni e pensieri nei tratti di un volto o in oggetti importanti nella loro quotidianità.

Accanto alle opere in mostra sono stati realizzati un catalogo e un video (link: https://www.youtube.com/watch?v=aZd9n4_O3Ew) per raccontare lo spirito con cui è nata la mostra, che può essere sostenuta dai cittadini interessati accedendo a una piattaforma online (https://www.produzionidalbasso.com/project/coinvolti-nessuno-escluso-mostra-fotografica-e-pittorica/) ed effettuando una donazione libera per permettere al progetto di continuare a crescere e farsi conoscere nel territorio.

La mostra resterà aperta alla Chiesa dei Santi Carlo e Agata fino al 20 dicembre e sarà visitabile il martedì e venerdì dalle ore 10 alle 13 e nel week-end e nei giorni festivi (compreso l’8 dicembre) dalle ore 10 alle 13 e dalle 15 alle 20.

Pubblicato in Articoli, Slide, Società & Cultura Taggato con: , , ,