Anche noi davanti al presepe

Stampa articolo Stampa articolo

I racconti e le memorie di undici autori locali

Quando, lo scorso anno, pubblicai la raccolta di racconti natalizi della mia infanzia intitolata “Davanti al presepe” (Pozzi editore, 2014), al termine dell’introduzione scrivevo una nota di questo tenore: “I lettori sono invitati a pescare nella loro memoria storie e ricordi riferiti al Natale vissuto nella loro infanzia”. E concludevo: “Tutto quanto potrà essere recuperato, di come si passava un tempo il Natale, sarà bene tramandarlo”. Ora, mentre lo scrivevo, ero convinto che questo invito sarebbe caduto nel vuoto. Chi vuoi che si metta lì a rimestare il suo passato, a pescare un episodio legato ai Natali della sua infanzia, a trarne un racconto plausibile, a buttar giù una traccia, a metterla per iscritto in bella copia e a farmelo avere? Troppa roba! E poi, che uso ne avrei fatto? L’idea, però, non mi usciva dalla testa. Ma… non ne ebbi, all’inizio, alcun riscontro. Sennonché, già nelle prime settimane dopo le feste natalizie qualcuno si fece vivo. “Forse qualcosa ce l’avrei da dire… Vale ancora la proposta?”. “Certo che vale!”, risposi.

Continua a leggere l’articolo di Agostino Menozzi su La Libertà del 28 novembre

A Natale regala un ABBONAMENTO a La Libertà. CLICCA e scegli il pacchetto abbonamenti che preferisci

libro-menozzi

 

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura Taggato con: , ,