Duomo gremito da Dame e Cavalieri del Santo Sepolcro

Stampa articolo Stampa articolo

I Cavalieri e le Dame della Luogotenenza dell’Italia Settentrionale dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme – guidati dal Luogotenente dell’Ordine Cavaliere di Gran Croce, gen. avv. Silverio Vecchio – si sono dati appuntamento domenica 15 novembre nella Cattedrale di Santa Maria Assunta a Reggio Emilia, per la prima volta, per celebrare la Santa Patrona, la Beata Vergine Maria Regina di Palestina, Regina della Pace.

ltre 200 mantelli scudocrociati, bianchi per i cavalieri e neri per le dame, si sono riuniti in processione davanti al Duomo per poi prendere posto lungo le maestose navate, dove Monsignor Oscar Cantoni, Gran Priore di Luogotenenza dell’Italia Settentrionale e Vescovo di Crema, ha presieduto la liturgia secondo l’antico cerimoniale dei Cavalieri dell’Ordine.
Le autorità cittadine hanno voluto testimoniare la vicinanza all’Ordine con la loro presenza, così come moltissimi sono stati i cittadini che si sono uniti ai Cavalieri e alla Dame, riempiendo le navate laterali.

Particolarmente toccante la celebrazione religiosa, in particolare quando Monsignor Cantoni ha ricordato le vittime delle stragi di Parigi e i loro familiari: “Non lasciamoci vincere dallo sconforto e dalla paura – ha commentato monsignor Cantoni – anche le lacrime e le tribolazioni hanno un senso e un valore. Non cediamo alla tentazione di rispondere con violenza alla violenza. L’ultima parola non è mai del male e ognuno di noi deve diventare testimone di speranza e di bene”.

Il ricordo dell’orrore dei massacri perpetuati contro i cittadini francesi ha trovato pace nell’armonia sublime delle voci e delle musiche degli artisti della “Cappella Musicale Polifonica” della Cattedrale, diretti dal maestro Primo Iotti che, all’organo, ha accompagnato fino alla fine la funzione religiosa.

Al termine della celebrazione i Cavalieri e le Dame, provenienti da Lombardia, Piemonte, Liguria, Emilia, Romagna, Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia, si sono ritrovati per un breve saluto all’Hotel Mercure Astoria dove il Cavaliere di Gran Croce, avvocato Franco Mazza, della Delegazione di Reggio Emilia dell’OESSG – accompagnato da monsignor Gianfranco Gazzotti, padre spirituale e priore della Delegazione reggiana – in ricordo della giornata ha consegnato il Primo Tricolore al Cavaliere di Gran Croce gen. avv. Silverio Vecchio, Luogotenente dell’Ordine per l’Italia Settentrionale.
Il Luogotenente ha quindi espresso sentite parole di ringraziamento per l’organizzazione della giornata alla Delegazione di Reggio Emilia dell’Ordine e non ha mancato di ricordare con parole di affetto e riconoscenza monsignor Massimo Camisasca, vescovo della Diocesi di Reggio Emilia e Guastalla, già ammesso all’Ordine con un recente provvedimento del Gran Magistero, il quale non ha potuto presenziare alla cerimonia per motivi di salute, ma la sua investitura avverrà a breve con una cerimonia solenne nella Cattedrale di Reggio Emilia.

Guarda tutte le foto dell’evento di domenica 15 novembre.

DSC_1666

Immagine 1 di 73

DSC_1666

Per ordinare le foto clicca QUI

 

 

 

 

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana Taggato con: ,