Terra Santa: ponti di carità per passare i muri dell’odio

Stampa articolo Stampa articolo

Notizie dal pellegrinaggio di 27 reggiani e parmensi guidati nelle differenti tappe da monsignor Gazzotti

La sfida di partire lo stesso, malgrado i timori inoculati dai mass media italiani, con le notizie sugli scontri fra palestinesi e israeliani, è stata premiata con un’esperienza di vita e di fede indimenticabile. Un urto forte, un pugno nello stomaco, quello ricevuto dai 27 reggiani e parmensi guidati in un pellegrinaggio in Terra Santa, la “Terra dello splendore”, da monsignor Gianfranco Gazzotti dal 22 al 29 ottobre. Situazioni che i giornali e le Tv non mostrano se non semplificate o manipolate. Un pellegrinaggio nei luoghi di Gesù, dove il Vangelo, con le sue verità scomode, sembra “reincarnarsi” nei mille contrasti della vita reale. Così, la Messa alla Grotta di Betlemme, proprio lì sotto, dove il Verbo eterno emise i primi vagiti, si incarna poche ore dopo nella visita a “la Crèche”, asilo-nido per bambini abbandonati e orfani e al “Caritas Baby Hospital” di Betlemme.

Leggi tutto l’articolo su La Libertà del 7 novembre

Clicca e scopri le nuove proposte di abbonamento al 2016 a La Libertà

pellegrinaggio-terra-santa

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana Taggato con: , , ,