22 – 23 Una ricerca sull’uomo. Guardiamoci in faccia

Stampa articolo Stampa articolo

Un frate 

22

Chi scambia per cultura la propria ideologia fa presto a deridere la fede dei credenti. Quella fede però è l’espressione di un senso religioso che è naturale, istintivo, ineliminabile nell’uomo, come l’amore, il sogno, l’intuizione artistica, vie conoscitive che sanno anche prescindere dalla ragione, ma che, come la ragione, ci aprono alla percezione della realtà.
Il senso religioso si manifesta anche in un ateo, quando sente viva la natura, quando in una situazione particolare ha un’intuizione dell’infinito, quando ha orrore di ferire una persona di cui conosce l’amore, quando in un momento di particolare serenità e di appagamento interiore ha la percezione di un più alto livello di felicità.
Il senso religioso può essere elementare in un buon fraticello, ma accompagna anche il lavoro di un uomo di cultura e lo arricchisce e si arricchisce di continuo, dando un senso vitale all’elaborazione astratta della mente, tanto che alla fine lo si deve riconoscere come il momento più alto della realtà interiore dell’uomo.

Il prelato 

23

Quello strano abbigliamento non fa certo parte della natura intrinseca dell’uomo. Però se lo spirito religioso è connaturato all’uomo ed è uno dei motori della sua attività sociale, una comunità che nasca da questo spirito è tanto legittima e necessaria quanto la società civile.
Nel mondo occidentale questa comunità, da 2000 anni, è la Chiesa. Da 2000 anni essa è l’anima, il sale della nostra società, ormai è entrata nella sua natura e fa parte di noi stessi, anche se non ce ne accorgiamo.
Ora, a volte è necessario riflettere sulla realtà universale dell’uomo, per derivarne principi universali e necessari, ma a volte bisogna prendere in considerazione l’uomo storico, cioè i singoli individui che vivono oggi e scoprire il perché delle loro azioni.
In questo caso bisogna riconoscere che l’uomo occidentale ha le sue radici nel Cristianesimo. Poco importa poi se la tradizione ci fa distinguere un uomo di Chiesa dal cappello o dai calzari.

Per commentare scrivi a unaricercasulluomo@laliberta.info

Pubblicato in Una Ricerca sull'uomo Taggato con: