Matilde di Canossa: donna straordinaria del Medioevo

Stampa articolo Stampa articolo

A Correggio, ospite del circolo «Frassati», è intervenuta Cristina Siccardi

Venerdì 30 ottobre, presso la sala Bellelli di Correggio, Cristina Siccardi, ospite del circolo “Frassati”, ha tenuto una bellissima conferenza su una figura cardine del Medioevo: Matilde di Canossa (1045-1115), morta 900 anni fa, donna profondamente cattolica, figura potente del Medioevo, periodo di grande splendore cristiano. La Grancontessa fu donna assai devota e la sua salda fede permeò ogni sua decisione. Non a caso, nella sua vita fu consigliata da straordinari uomini di Dio: suoi direttori spirituali furono infatti l’integerrimo papa Gregorio VII, Bernardo degli Uberti, Anselmo da Baggio, Anselmo d’Aosta, tutti in seguito proclamati santi. Matilde ebbe un fondamentale ruolo di sostegno al Papato in tempi assai difficili per la Chiesa. Figlia di Bonifacio – signore di Canossa e marchese di Toscana, unico erede della dinastia canossiana – e di Beatrice di Lorena, di stirpe regia, Matilde era strettamente imparentata con gli imperatori Enrico III ed Enrico IV (dei quali era nipote e cugina di primo grado) e con papa Stefano IX.
La famiglia Canossa era tra le più influenti d’Europa e la Grancontessa,trentenne, regnò per un quarantennio su un territorio molto vasto dell’Italia centrosettentrionale (dal Lazio al lago di Garda), dimostrando di essere abile Capo di Stato.

Leggi tutto l’articolo di Claudia Maestri su La Libertà del 7 novembre

Clicca e scopri le offerte di abbonamento al nostro giornale per il 2016

circolo-frassati

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura Taggato con: , ,