Bosnia 2015: la memoria e l’impegno

Stampa articolo Stampa articolo

Situazione della Bosnia Erzegovina oggi: diritti umani, attivismo politico e sociale, ruolo delle donne nella società, volontariato, disabilità. Di questo si parlerà nell’incontro “Bosnia 2015: la memoria e l’impegno”, in programma per mercoledì 4 novembre alle ore 16.00 presso l’Auditorium Simonazzi, in via Turri, 55/A, a Reggio Emilia.

A vent’anni dal genocidio di Srebrenica e dagli accordi di Dayton che hanno sancito la fine della guerra in Bosnia e dopo un progetto di intervento specifico, Iscos Emilia Romagna, Coordinamento Donne Cisl ed Fnp Emilia Centrale, Anolf e Anteas della Cisl Emilia Centrale propongono l’incontro con le delegazioni di Associazioni della società civile bosniaca Fondacija Cure e Lotos partner di Iscos Emilia Romagna. L’invito è di Simonetta SamMet Sambiase , coordinatrice femminile Cisl Emilia Centrale e William Ballotta, segretario Cisl Emilia Centrale che invitano una vasta platea all’incontro al quale interverranno: Margherita Salvioli Mariani, segretaria generale aggiunta Cisl Emilia Centrale, Roberta Pavarini, presidente della Commissione partecipazione del comune, Selma Hadzihalilovic, Stela Kovacevic, Tanja Curic fondazione Cure di Sarajevo, Ivana Vasic ed Emina Dzehverovic (volontarie) associazione Lotos di Zenica.

Durante l’incontro verranno proiettate immagini del 20° anniversario del genocidio di Srebrenica (11 luglio 2015) a cui ha partecipato una delegazione di Iscos-Anolf-Antes.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare Francesco Cisl 3357786746; Simonetta Coordinamento donne 3294191823; Andrea Iscos 3492611929.

bosnia_srebrenica

Pubblicato in Archivio Taggato con: , ,