“Esseri umani”, riprende il cineforum al Corso di Rivalta

Stampa articolo Stampa articolo

Anche quest’autunno la collaudata squadra composta da associazioni di ispirazione cristiana e da un gruppo di amici, esperti di cinema e del suo linguaggio, unitamente alla nuova Unità Pastorale Baragalla-Rivalta, che ha assorbito la parrocchia rivaltese di Sant’Ambrogio, sta mandando avanti il lavoro di programmazione per un nuovo ciclo di cineforum, sulla base dell’esperienza maturata a partire dal 2013, nella stessa Sala di comunità-Cinema “Corso” di Rivalta.

Infatti il Cinema parrocchiale Corso è stato l’unico ad essere ammesso a Reggio Emilia (undici in Emilia-Romagna) delle sessanta sale che svilupperanno in tutta Italia un qualificato cartellone di film, spettacoli teatrali, concerti e tavole rotonde sul tema della valorizzazione dell’umanità e della spiritualità di ogni persona, anche attraverso la creazione di un dialogo con le altre culture e religioni, in vista anche del V° Convegno Ecclesiale della CEI «In Gesù Cristo il nuovo umanesimo», che si svolgerà a Firenze dal 9 al 13 novembre 2015.

E’ una iniziativa di ACEC – Associazione Cattolica Esercenti Cinema – e della Fondazione Comunicazione e Cultura della CEI, in collaborazione con l’Ufficio Nazionale per le Comunicazioni Sociali, il Servizio nazionale per il Progetto Culturale della CEI, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

show_img

Nella nostra città la rassegna del “Corso” di Rivalta potrà godere, anche per quest’anno, per la realizzazione dei cineforum, della fattiva collaborazione del Circolo di cultura “Giuseppe Toniolo”, dell’ANTEAS-Reggio Emilia (Associazione Nazionale Terza Età Attiva per la Solidarietà), dell’ANSPI (Associazione Nazionale San Paolo Italia), dell’A.Ge.  (Associazione Genitori), dell’ AIMC (Associazione Italiana Maestri Cattolici) e dell’ UCIIM (Unione Cattolica Italiana Insegnanti Medi). A queste si aggiunge quest’anno la Compagnia Teatrale “Il Muretto”.

Per l’undicesimo anno consecutivo ACEC e CEI si impegnano ad offrire uno spunto di riflessione sui grandi temi della vita attraverso l’intrattenimento culturale. È la volta di mettere al centro il valore degli “Esseri Umani”, dopo aver ragionato, nelle precedenti stagioni, sull’importanza dell’infanzia, della multiculturalità, della festa, dell’ecologia, del viaggio come cammino, della ricerca dell’Assoluto, dell’educazione culturale, dell’emigrazione.

Parlare dell’umano in una società complessa e pluralistica, come quella nella quale stiamo vivendo, vuol dire entrare in dialogo con la cultura e con le altre religioni e, specificatamente, dare spazio all’ascolto nella sua dimensione plurale. La spiritualità è un ambito che guadagna un livello di attenzione superiore alle attese, sia quantitativamente, sia per il significato che le si attribuisce.

Il progetto cercherà nei film e negli spettacoli teatrali un chiaro riferimento allo spirituale come ad una dimensione essenziale dell’umano. Prendersi cura della persona comporta prendersi a cuore la sua interiorità, liberando la spiritualità dalle maschere del devozionismo, dalle asfissie della religione etica e dalle caricature della fede.

Va segnalato infine che il Cinema “Corso” di Rivalta è oggetto di un articolo apparso sull’ultimo numero della rivista nazionale “Sale di Comunità” dell’ACEC dal titolo “La discussione fa bene: il nuovo corso della sala di Rivalta con i cineforum”.

Pubblicato in Articoli, Associazioni Taggato con: , ,