L’erba buona fa vivere l’Appennino reggiano

Stampa articolo Stampa articolo

Si incontrano i giovani che raccolgono foraggio, allevano e trasformano il latte in formaggio. Uomini e donne presentano le loro esperienze e si confrontano con la situazione dell’Europa travolta dalla competizione tra le zone favorite del nord e quelle del sud che non hanno a disposizione le grandi superfici pianeggianti con terreni sciolti e animali al pascolo tutto l’anno.

La nuova realtà europea, dopo la fine del regime di quote nazionali e aziendali, viene presentata da Nicola Filippini, giovane agronomo-allevatore reggiano che fa parte dell’Osservatorio di Mercato del Latte istituito dall’UE a Bruxelles, al Parco Tegge di Felina martedì 6 ottobre dalle 9,30. Seguono le testimonianze di Laura Ielli, Matteo Ruffini, della famiglia Venturi, di Roberta Campani, Federico Francia, Emanuela Zannoni.
L’iniziativa locale può diventare stimolante con la nascita del gruppo di giovani agricoltori promosso da Paolo Albertini e che ha deciso di darsi il nome Futuro verde.

parco-appennino-tosco-emiliano

Sono previsti gli interventi di altri giovani, dei rappresentanti dei caseifici e delle organizzazioni agricole.

Apre i lavori Enrico Bini Sindaco del Comune di Castelnovo ne’ Monti che ha inserito la manifestazione nel programma della Fiera di san Michele. Conclude il vicario del Vescovo don Romano Zanni per confermare il motto del convegno ecclesiale della montagna Vivere in montagna si può e ricordare che la presenza dell’intera popolazione è affidata a chi valorizza con grandi competenze e abilità la risorsa principale offerta da sole, terra e lavoro. Erba buona di montagna è un programma avviato da RURE nel 2013.

RURE-Associazione Rurali Reggiani

Pubblicato in Archivio Taggato con: , ,