A Reggio entrano in vigore le limitazioni alla circolazione dei veicoli

Stampa articolo Stampa articolo

Dal primo ottobre 2015 al 31 marzo 2016 a Reggio Emilia sono in vigore alcuni provvedimenti programmati di limitazione della circolazione veicolare: un Piano della Regione Emilia-Romagna, adottato dalle città, per contenere le emissioni inquinanti. Ricorrenti di anno in anno nell’autunno-inverno, quando i fattori climatici padani accentuano il ristagno dell’aria, i provvedimenti presentano alcune novità:

– è prevista un’unica fase di interruzione della circolazione, da ottobre a marzo, con le stesse regole valide per tutto il periodo;

– sono cancellati i ‘blocchi’ del giovedì a favore di misure più strutturali;

– viene eliminata la sospensione del blocco della circolazione durante la fascia oraria dalle 12.30 alle 14.30 (la cosiddetta fascia della pausa pranzo);

– cambiano alcune deroghe alla sospensione: in particolare viene eliminata la deroga per gli over 65enni, mentre viene introdotta la deroga per i veicoli appartenenti a persone il cui Isee sia inferiore alla soglia di 14.000 euro (fascia di reddito sotto la quale può essere problematico o impossibile avere risorse per acquistare un’automobile nuova e quindi dotata di soluzioni tecniche meno inquinanti).

Qualità dell’aria – Limitazioni 2015-2016 – pieghevole

Dal primo ottobre al 31 marzo prossimi nell’area urbana di Reggio Emilia è dunque vietata la circolazione dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 18.30 (festivi esclusi) e nelle Domeniche ecologiche che verranno indette nello stesso periodo.

La prima Domenica ecologica è prevista per il 4 ottobre.

Le limitazioni riguardano i veicoli Euro 0 e Euro 1 a benzina; Euro 0, Euro 1, Euro 2 ed Euro 3 a diesel; i veicoli commerciali alimentati a diesel Euro 0, Euro 1 ed Euro 2 (a partire dal 2016 la limitazione sarà estesa anche ai veicoli commerciali diesel Euro 3); i ciclomotori e i motocicli Euro 0. Possono circolare i veicoli ibridi Benzina/Gpl e Metano.

Qualità-dell'aria---Limitazioni-2015-2016---pieghevole-1

In caso di picchi di inquinamento che comportino lo sforamento del valore limite giornaliero del Pm10 per più di 7 giorni consecutivi, la domenica successiva sarà indetta una Domenica ecologica. Se lo sforamento si verifica per altri 7 giorni consecutivi, oltre ad un’altra Domenica ecologica sarà richiesto l’abbassamento di 1 grado negli ambienti riscaldati, sarà vietato l’utilizzo di biomasse per il riscaldamento (pellet, legna, cippato) e sarà potenziato il controllo sui veicoli circolanti.

In coincidenza con i primi giorni di attivazione del Piano saranno svolte attività di comunicazione e sensibilizzazione dei cittadini sulle regole e comportamenti da tenere, previsti dallo stesso documento.

PRINCIPALI ESENZIONI – Le principali esenzioni, valide dal lunedì al venerdì, riguardano:

– veicoli per il Servizio postale universale o in possesso di licenza/autorizzazione ministeriale;

– veicoli muniti di autorizzazione alla circolazione di prova (Dpr 474/2001);

– autoveicoli con almeno 3 persone a bordo (car pooling) se omologati a 4 o più posti e con almeno 2 persone a bordo se omologati a 2 posti;

– autoveicoli elettrici e ibridi;

– ciclomotori e motocicli elettrici;

– autoveicoli per uso speciale e trasporti specifici, così come definiti dall’articolo 54 del Codice della Strada (elenco completo sul sito www.comune.re.it);

– mezzi di cantiere impiegati nella ricostruzioni post sisma maggio 2012;

– veicoli utilizzati dai donatori di sangue nella sola giornata del prelievo per il tempo strettamente necessario da/per la struttura adibita al prelievo;

– veicoli per l’accompagnamento dei bambini da/per gli asili nido, le scuole dell’infanzia, le scuole primarie e secondarie inferiori, muniti di attestato di frequenza o autocertificazione indicante l’orario di entrata ed uscita, limitatamente ai 30 minuti prima e dopo tale orario;

Qualità-dell'aria---Limitazioni-2015-2016---pieghevole-2

– veicoli appartenenti a persone il cui Isee sia inferiore alla soglia di 14.000 euro, non possessori di veicoli esclusi dalle limitazioni, nel limite di un veicolo ogni nucleo familiare, e regolarmente immatricolati e assicurati, e muniti di autocertificazione;

– carri funebri e veicoli al seguito;

– veicoli diretti alla revisione purché muniti di documentazione che attesti la prenotazione;

– veicoli al servizio delle manifestazioni regolarmente autorizzate e veicoli di operatori commerciali che accedono o escono dai posteggi dei mercati settimanali o delle fiere autorizzate dall’Amministrazione comunale;

– veicoli a servizio di persone soggiornanti presso le strutture di tipo alberghiero site nelle aree delimitate, esclusivamente per arrivare/partire dalla struttura medesima, dotati di prenotazione, oppure facendo pervenire alla Polizia municipale, nei dieci giorni successivi, apposita attestazione vistata dalla struttura ricettiva, ovvero copia della fattura in cui risultino intestatario e targa del veicolo rilasciata dalla suddetta struttura, a condizione che la stessa sia situata all’interno del Comune;

– autocarri di categoria N2 e N3 (autocarri con una massa massima superiore a 3,5 tonnellate) limitatamente al transito dalla sede operativa dell’impresa titolare del mezzo alla viabilità esclusa dai divieti (e viceversa).

L’elenco completo delle esenzioni è pubblicato all’indirizzo www.comune.re.it .

Per ulteriori informazioni ai cittadini:

Comune Informa Urp, via Farini, 2/1, tel. 0522 456660; aperto lunedì, martedì, giovedì, venerdì e sabato dalle 8.30 alle 13; mercoledì dalle 9.30 alle 13; martedì e giovedì anche dalle 15 alle 18. e-mail comune.informa@municipio.re.it www.comune.re.it/nuoveideeincircolazione; www.liberiamolaria.it

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura Taggato con: , , ,