Nuova immagine e nuovo direttore per L’Ovile

Stampa articolo Stampa articolo

Nuova immagine, cambio di direttore e una rinnovata sfida nel campo della sostenibilità ambientale e sociale con la nascita del marchio Ecosapiens: è stata un’estate ricca di novità quella della cooperativa L’Ovile di Reggio Emilia, che dal 1993 anni si occupa di accoglienza e inserimento lavorativo delle persone svantaggiate promuovendo le loro capacità attraverso numerosi progetti e percorsi cresciuti e diversificatisi negli ultimi tempi.

Proprio dalla volontà di comunicare al meglio la propria identità, L’Ovile si è dotata di un’immagine più moderna ma fortemente ancorata ai valori di solidarietà originari, aggiornando il logo aziendale e creando un nuovo sito web dinamico (www.ovile.net) per presentare i servizi rivolti ai cittadini, alle istituzioni e alle imprese nati nel corso dei suoi 22 anni e che oggi vedono L'Ovileimpegnati 250 dipendenti. Nel nuovo portale è possibile conoscere da vicino i diversi settori – dall’accoglienza alla giustizia e alla mediazione dei conflitti, dalla salute mentale al sostegno delle persone con disabilità, ecc. – nei quali L’Ovile opera in forma autonoma o in rete con altre realtà del territorio, portando avanti un’idea di sostenibilità a 360 gradi che coinvolge lavoratori, partner e utenti.

 

La cultura della sostenibilità è al centro anche di un’altra importante novità riguardante L’Ovile, che dopo la fusione con la cooperativa Maia aumenta il proprio impegno nel campo dell’educazione ambientale, della responsabilità d’impresa e dello sviluppo del territorio  con la creazione di Ecosapiens (www.ecosapiens.it), un nuovo marchio sociale attraverso cui saranno portati avanti tutti progetti e attività per le famiglie, le scuole e le imprese con l’obiettivo di contribuire alla crescita di un uomo nuovo, consapevole e responsabile dell’ambiente in cui vive.

Ecosapiens

Nelle settimane scorse, infine, il consiglio d’amministrazione ha nominato nuovo direttore generale della cooperativa Daniele Marchi, accogliendo le dimissioni del suo predecessore Silvio Bertucci, che per impegni personali aveva richiesto di essere sollevato dall’incarico restando sempre all’interno de L’Ovile con incarichi diversi. “Da parte di tutti i soci esprimo un grande ringraziamento a Silvio per il prezioso contributo offerto in questi anni come direttore – afferma il presidente Valerio Maramotti – e faccio gli auguri di buon lavoro a Daniele, che già da tanto tempo è impegnato nella nostra cooperativa condividendone pienamente i valori e la passione che ne hanno segnato la crescita in questi anni”.

Daniele-Marchi

Daniele Marchi e un ragazzo de L’Ovile

 

Pubblicato in Articoli, Associazioni, Slide Taggato con: , ,