L’abbraccio di Bagnolo a don Gianotti

Stampa articolo Stampa articolo

Il 18 settembre l’inizio solenne del ministero di parroco

Una festa condivisa nella gioia, venerdì 18 settembre, per l’unità pastorale di Bagnolo in Piano, Pieve Rossa, San Michele e San Tommaso della Fossa, per l’inizio solenne del ministero di parroco di don Daniele Gianotti. Da cinque anni don Daniele svolge il suo servizio in mezzo a noi come aiuto festivo, come assistente dei campeggi, confessore e tanto altro. Per questo motivo non ha voluto che lo si chiamasse “ingresso”, bensì inizio del ministero. La celebrazione, presieduta dal Vicario generale don Alberto Nicelli e concelebrata da una ventina di sacerdoti e diaconi, ha avuto una nota di colore e di sorpresa.
Un’ora prima della Messa, infatti, il vescovo Massimo ha fatto visita a don Daniele per porgergli i suoi auguri, dimostrando così – ha ricordato il Vicario – la stima della Diocesi nei confronti del lavoro che don Gianotti ha svolto in tanti anni.
L’omelia che don Daniele ha pronunciato ha poi toccato le corde dell’unità pastorale e dell’accoglienza reciproca, della conoscenza degli altri, della carità operosa.
Un discorso che ha ricordato il precedessore don Bogumil Krankowski – che solo un anno fa aveva preso le redini dell’unità pastorale e che, per la malattia della mamma, ha chiesto di essere sollevato da questo incarico – mostrando come la disponibilità di don Daniele si sia fatta concreta nell’accettare con entusiasmo il compito che lo aspetta.

Leggi l’articolo integrale di Carlo Incerti su La Libertà del 26 settembre

Scopri le nostre proposte di abbonamento

don-gianotti

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana Taggato con: , ,