«Perché abbiano la vita…»

Stampa articolo Stampa articolo

Messico: echi dalla missione tra il popolo Nahuatl

“Io sono venuto perché abbiano la vita e l’abbiano in abbondanza” (Gv 10,10); è un versetto biblico che mi è risuonato spesso nel cuore e nella mente durante gli anni di missione negli Stati Uniti d’America ed ora in Messico.
Ogni volta che ascolto qualcuno affiora in me questa frase, anche adesso a Santa Cruz, nello Stato di Hidalgo, mentre cammino e condivido con fratelli e sorelle indigeni un tratto di strada.
Nella parrocchia di Santa Cruz, formata da trentadue piccole comunità, noi, tre sorelle saveriane, collaboriamo con i padri saveriani. Io accompagno i catechisti e le catechiste, una sorella si occupa dei giovani, del coro, di altre attività pastorali, l’altra segue una cooperativa locale che dà lavoro alle donne attraverso l’attività di ricamo.
Questa vita ci permette di camminare e condividere il dono della fede e della fraternità con la gente. Cerco di tener vivo lo spirito apostolico nei catechisti, aiutare i genitori a crescere nella fede insieme ai loro figli. Amo visitare le famiglie: è occasione di ascolto, di conoscenza, di scambio e di fraternità.

Leggi l’articolo integrale di Rita Davoli su La Libertà del 19 settembre

Clicca per scoprire le nostre proposte di abbonamento

messico

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura Taggato con: ,