La tesi della pluralizzazione: di quale famiglia parliamo?

Stampa articolo Stampa articolo

Mentre avanzano strane teorie, proposte come il «Quoziente familiare» e il «Fattore famiglia» non hanno mai trovato una vera applicazione legislativa

Venerdì 18 settembre alle ore 21 si svolgerà, presso il Battistero di Reggio Emilia, il quinto incontro della Scuola di formazione civica promossa dall’associazione “Presenza” in collaborazione con Azione Cattolica, Comunione e Liberazione, Movimento Familiaris Consortio, Forum delle Associazioni Familiari di Reggio Emilia, Centro culturale “Blaise Pascal”, Ufficio diocesano Beni Culturali e il Museo Diocesano.
Il tema dell’incontro sarà “Famiglia oggi” e vedrà come relatrice Giovanna Rossi, professore ordinario di Sociologia della Famiglia e dei Servizi alla Persona e direttore del Centro Studi e Ricerche sulla Famiglia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore (Milano).

Quale famiglia oggi?
Fino a qualche anno fa il termine “famiglia” era associato immediatamente ad una relazione, per i cattolici sigillata dal sacramento del matrimonio, orientata alla procreazione, all’educazione dei figli e caratterizzata inoltre dall’assunzione di precisi impegni e doveri. Lo sposo e la sposa davano origine, insieme alla progenie, alla “famiglia” che si presentava come un nucleo sociale primario indispensabile per la società.

Leggi tutto l’articolo di Luca Pingani su La Libertà del 19 settembre

Scopri le nostre proposte di abbonamento

Giovanna-Rossi

Giovanna Rossi

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura Taggato con: , ,