Impact Hub: innovazione digitale e collaborazione professionale

Stampa articolo Stampa articolo

Cosa c’è di meglio che iniziare la giornata con una simpatica colazione che nutre corpo e mente?

Così ha pensato il pubblico che martedì 1 Settembre, alle 8:00 in punto si è raccolto nel salotto dell’associazione reggiana Impact Hub: presente uno speaker d’eccezione: Andrea Bulgarelli, Group Head of e-commerce di Max Mara Fashion Group. Com’è nata ‘dal nulla’ la vendita on line in tutto il mondo dei capi d’abbigliamento del marchio reggiano? Chi lavora ogni giorno dietro a questo sito in 9 lingue?

Questo settore aziendale occupa direttamente 55 impiegati e collabora attivamente con gli altri uffici fornendo nuove occasioni di utilizzo delle differenti professionalità presenti in azienda. Ad esempio con la nascita dell’e-commerce si è ampliato e innovato il lavoro per il customer service che deve seguire i clienti che acquistano online. Anche chi si occupa di confezionare il prodotto grafico da inserire nel sito è molto indaffarato ad ottimizzare le immagini, adeguandole ai canoni definiti dai costruttori dei siti.

Quando navigando in rete vediamo un negozio on-line non dobbiamo pensare che dietro alla sua costruzione ci sia solo un team di programmatori informatici. Essi ne sono il cuore e Bulgarelli precisa che ci tengono ad avere una loro ‘area protetta’, una ‘zona del silenzio’ in cui progettare indisturbati.

social-breakfast

Accanto agli sviluppatori di siti nascono nuove aree professionali, come il business intelligence, che raccoglie dati per trarre informazioni, valutazioni e stime riguardo al contesto aziendale proprio e del mercato. Ad esempio viene analizzato il numero e valore delle vendite o il numero delle visite e la loro durata, il tutto per rendere sempre più efficaci le strategie e gli investimenti. Anche l’area performance marketing richiede nuove competenze per scoprire quali sono i canali che fanno giungere i potenziali acquirenti sul sito dell’azienda. Quali le parole chiave cliccate dai clienti? Quali articoli inserire nella parte alta della home? Quale politica delpay per click’ attuare? Esiste poi un team di localizzazione che si occupa delle specificità del mercato locale estero in cui opera Max Mara (con oltre 2.300 punti vendita in 105 paesi dalla diversa legislazione e gusto).

Per dare un’idea della rapidità con la quale occorre operare, Bulgarelli ha precisato che circa ogni due settimane viene aggiornata la release del sito  riorganizzando i contenuti o modificandone il progetto grafico.

Tra il pubblico presenti molti ‘digital’ ai quali il direttore ha suggerito quattro elementi indispensabili per la buona riuscita dell’apertura di un e-commerce:

  • Progettare il più possibile perché le chance non si hanno una seconda volta.
  • Cercare alleanze in azienda per creare collaborazione tra tutti gli ambiti e a tutti i livelli.
  • Distinguere le competenze specifiche all’interno dell’azienda.
  • Portare benefici in tutte le aree in cui ci si inserisce.

V’invitiamo a visitare il sito http://reggioemilia.impacthub.net/ per i nuovi appuntamenti serali del 9 e 16 settembre. Potrete così scoprire una realtà giovane e propositiva che crede nella ricchezza della comunità globale come unica fonte d’innovazione.

Ecco un’altra delle iniziative di questi ragazzi: per rendere il tuo rientro dalle vacanze meno traumatico abbiamo deciso di farti un’offerta imperdibile: vieni a provare GRATUITAMENTE UNA SETTIMANA ad Impact Hub Reggio Emilia!Ti basta mandare una mail all’indirizzo reggioemilia@impacthub.net con oggetto “Desk Freetrial” e la data in cui ti piacerebbe iniziare la tua settimana gratuita. Avrai la possibilità di usufruire di tutti i servizi disponibili nel coworking in Via dello Statuto 3 :postazione personale, internet veloce, stampante, servizio ricezione pacchi, sale riunioni

Pubblicato in Articoli, Associazioni Taggato con: