Scatti da Mondiale: FotoFungo 2015

Stampa articolo Stampa articolo

La sfida del III° Campionato Mondiale del Fungo (Cerreto Laghi 3 e 4 ottobre) è lanciata e i social network si riempiono di foto da campionato. Scatti che possono concorrere nel contest fotografico “FotoFungo 2015”, aperto a tutti, anche a chi non partecipa al Mondiale.
I concorrenti impegnati in questa categoria dovranno postare sul social network INSTAGRAM (#mondialefungo #parcoappennino) l’immagine più bella e artistica, avente come soggetto uno o più funghi, ovvero momenti di ricerca e raccolta dei funghi.

Le immagini potranno essere “postate” dal 1 al 30 settembre 2015. Saranno giudicate direttamente da una giuria “mondiale” online composta da 5 membri che il comitato organizzatore si riserva di nominare.
Le foto candidate al concorso resteranno di proprietà dell’Ente Parco Nazionale che le potrà utilizzarle per le sue attività istituzionali, impegnandosi a indicare il nome dell’autore. La premiazione avverrà il 4 ottobre 2015 contemporaneamente alle premiazioni delle altre categorie.

fungopanorama
I premi sono così suddivisi: alla immagine più bella medaglia d’oro e buono acquisto €. 100,00;
al secondo classificato medaglia d’argento e buono acquisto €. 50,00; al terzo classificato medaglia di bronzo e buono acquisto €. 25,00.

Parliamo piuttosto della questione concreta che è stata sollevata. E’ la limitazione degli accessi in auto in aree naturali protette. Questa è sancita dalla legge allo scopo di tutelare un bene comune e un interesse generale; vale per tutti e non può essere considerata una limitazione dei diritti civili per nessuno: né per un atleta né per una persona normodotata o disabile o comunque impossibilitata a certe prestazioni fisiche. Il tema dell’accesso in auto a certe zone del Parco servite da rifugi parte da qui. Riguardo al percorso Presa Alta – Civago, c’è una norma di legge, generica, che precede l’istituzione del Parco nazionale alla quale riteniamo si possa derogare solo in via eccezionale e limitata in modo da non eluderne la sostanza.

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura Taggato con: , ,