Le opere di padre Fiorenzo Gobbo in mostra alla Giareda

Stampa articolo Stampa articolo

Prende forma – con il generoso apporto di famiglie che custodiscono sue opere e grazie al lavoro del comitato promotore e delle persone che si stanno impegnando con entusiasmo e competenza – la mostra che il prossimo settembre, in occasione della Giareda 2015, sarà dedicata alla produzione artistica di padre Fiorenzo Maria Gobbo, dei Servi di Maria, per decenni al convento della Ghiara di Reggio Emilia.
Lo scorso marzo, contestualmente all’annuncio della mostra, era stato rivolto un appello a coloro che possedevano opere di padre Fiorenzo a segnalarne la presenza e a metterle a disposizione, in vista appunto dell’allestimento. L’invito ha avuto riscontri positivi e viene ora rinnovato, da parte dei promotori, a chi non ha ancora potuto o non era ancora a conosceva del lavoro di raccolta.padreGobbo

Un lavoro che proseguirà anche durante e dopo la mostra per consentire una più completa valorizzazione dell’opera dell’artista. Si ricorda a tal fine che le opere possono essere segnalate ai seguenti indirizzi di posta elettronica: elisabellesia@gmail.com o azziovince@alice.it oppure portate direttamente presso la Eliografia Spaggiari di via San Rocco 14/c a Reggio Emilia (info@spaggiaricopy.it).

L’idea di fare una mostra su padre Fiorenzo, frate e pittore, ha riscosso il plauso non rituale di persone importanti. Oltre alle autorità cittadine, segnaliamo con piacere il sostegno del cardinale Gianfranco Ravasi, che già conosceva l’opera artistica di padre Fiorenzo e che, oltre a concedere il patrocinio del Pontificio Consiglio della Cultura, ha anche scritto una introduzione al Catalogo che accompagnerà la mostra.

L’inaugurazione è prevista il 3 settembre, in concomitanza con la cerimonia dell’apertura della Giareda, e si protrarrà per tutto il mese. Il luogo ritenuto più consono è quello del chiostro del convento della Ghiara di Reggio Emilia (corso Garibaldi, 44) dove padre Fiorenzo è vissuto e dove ha realizzato due affreschi che si inquadrano molto bene nell’insieme della mostra.

Pubblicato in Archivio Taggato con: , , ,