Attiva Giovani: i primi tirocini nella cooperativa I Briganti di Cerreto

Stampa articolo Stampa articolo

I primi due tirocini del progetto “Attiva Giovani”, promosso da Coop Consumatori Nordest e dalla Alleanza delle Cooperative Italiane di Reggio Emilia, sono partiti in questi giorni nell’alto Appennino reggiano, presso la cooperativa di comunità I Briganti di Cerreto, di Cerreto Alpi.

Briganti-Cerreto_Attiva--Giovedi_6672

Alessia Magnani

“La nostra cooperativa – spiega Erika Farina dei Briganti di Cerreto – era stata tra le prime ad aderire con entusiasmo al progetto nato per realizzare tirocini formativi, della durata di 4 o 6 mesi, per giovani disoccupati o senza occupazione dai 25 ai 34 anni della provincia di Reggio Emilia. I due giovani che hanno iniziato il tirocinio sono coinvolti nel nostro progetto “Nuova vita ad un castagneto”. La rinascita di Cerreto Alpi ed il successo dei Briganti di Cerreto sono strettamente correlati anche al recupero di una piccola parte del castagneto che circonda il paese, grazie alla riattivazione dell’antico metato (per l’essiccazione del frutto) e del vecchio mulino (per la macinazione e produzione di farina), ma anche grazie alla valorizzazione del vasto patrimonio di tradizioni e conoscenze correlate alla cultura della castagna che erano patrimonio della popolazione e sono divenute oggetto di una forma innovativa di turismo eco-compatibile e responsabile: il turismo di comunità”. Con questo progetto, a cui collaboreranno in questi mesi i due tirocinanti, la cooperativa intende ampliare le proprie attività connesse alla produzione, secondo metodi tradizionali, di farina di castagne, già positivamente sperimentare negli ultimi anni, creando nuove opportunità di lavoro e attivando un circuito commerciale e di educazione ambientale.

I due tirocinanti sono Alessia Magnani di Ligonchio (28 anni), che collabora nel realizzare e promuovere la parte relativa alle visite nel castagneto rivolte alle scuole, e Gianluca Selce (29 anni) di Cerreto Laghi, già al lavoro nelle opere di manutenzione del castagneto.

Il finanziamento del progetto “Attiva Giovani” è ottenuto grazie alla scelta dei soci Coop di trasformare i punti raccolti facendo la spesa in un contributo per attivare tirocini formativi senza costi per le cooperative aderenti. Solo in provincia di Reggio Emilia “Attiva Giovani” ha raccolto più di 149.000 euro che serviranno appunto per finanziare i tirocini formativi, che saranno seguiti dagli enti formativi Demetra Formazione e Irecoop. “Attiva Giovani si è rivolto alle cooperative sociali e di comunità e alle imprese sociali: oltre 30 hanno aderito al progetto. Per i tirocinanti è previsto un contributo di 500 euro mensili.

Gianluca Selce

Gianluca Selce

Pubblicato in Articoli, Associazioni Taggato con: ,