Un anno alla Gmg: diocesi polacche attive nel preparare l’accoglienza

Stampa articolo Stampa articolo

Su La Libertà del 18 luglio abbiamo raccontato i primi contatti avvenuti – in vista della Gmg 2016 – fra i nostri responsabili della pastorale giovanile e quelli di Opole. Oggi allarghiamo lo sguardo ad altre diocesi polacche impegnate nell’accoglienza.

Ventisei luglio 2015: manca un anno alla Giornata mondiale della Gioventù di Cracovia (26 – 31 luglio 2016), quando la Polonia diventerà un grande “Campus Misericordiae”, campo della Misericordia, formato dalle sue 44 diocesi (e 10mila parrocchie), ognuna delle quali si trasformerà in un luogo biblico. Betania, Monte delle Beatitudini, Golgota, Cana, Giordano, Monte Carmelo, Canaan, Mamre, Getsemani, Galilea… Gli oltre due milioni di giovani attesi da tutto il mondo abiteranno questi luoghi con i loro coetanei polacchi sperimentando il tema della Giornata mondiale della Gioventù, racchiuso nelle parole di Matteo: “Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia”.

È questo il solco pastorale della Gmg polacca, come più volte ripetuto dal cardinale Dziwisz, arcivescovo di Cracovia. “Rimettere in moto le parrocchie, far uscire i movimenti ecclesiali da se stessi, incontrare i giovani che sono fuori dai nostri ambienti, privilegiare tra essi i più poveri, imprimere un’impronta cristiana sull’atmosfera della nostra epoca”. Si lavora alacremente anche per preparare “I giorni nelle diocesi” (20-25 luglio) che precedono il programma papale.

Leggi tutto l’articolo di Daniele Rocchi su La Libertà del 25 luglio

gmg-polonia

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana Taggato con: ,