Presentazione del libro “Paura all’alba” di Arrigo Benedetti

Stampa articolo Stampa articolo

A Villaminozzo, il 26 luglio, alle ore 11, nei locali del Centro culturale intitolato a Arrigo Benedetti, avrà luogo la presentazione della riedizione del romanzo “Paura all’alba” di Arrigo Benedetti (1910-1976).

piatto-paua-all'alba

La copertina del libro

L’iniziativa è stata assunta dal Comune di Villaminozzo in collaborazione con il Centro di Studi Europei “Arrigo Benedetti” e la Casa Editrice Consulta di Reggio Emilia. Parteciperanno il sindaco di Villaminozzo, Luigi Fiocchi, lo storico della memoria Antonio Canovi e il giornalista Carlo Pellacani.
Cone questo evento s’intende conferire adeguato risalto ad un’opera che è stata definita “il più bel romanzo di un giornalista che era nato per fare lo scrittore” e che è ambientata in terra reggiana. Benedetti, infatti, ha vissuto a Gazzano di Villaminozzo (dove è sepolto assieme alla moglie e al figlio) il lungo periodo della guerra, ospitando nella sua casa soldati e partigiani, attività che per la quale è stato condannato e incarcerato dal regime fascista alla fine del 1943 e fino al gennaio 1944. Dal carcere, ove ha condiviso la cella con Alcide Cervi e con altri antifascisti, riuscì a fuggire per effetto dei bombardamenti alleati che colpirono tale struttura, vivendo poi in clandestinità sulle nostre montagne.

Arrigo Benedetti è una figura di riferimento per il giornalismo italiano (ha fondato e diretto “L’Europeo” e “L’Espresso”, oltre a collaborare con altre testate), ma è stato anche un grande scrittore. “Paura all’alba” uscì per la prima volta nel 1945 ed è stato ristampato negli anni successivi. Nel 2012 la Casa editrice reggiana ha riproposto l’opera, presentandola in due occasioni: a Reggio Emilia (Aula magna dell’Università degli Studi) e a Lucca (Auditorium della Banca del Monte di Lucca) con la partecipazione di storici, giornalisti e rappresentanti delle istituzioni. L’opera, che dispone di una prefazione di Carlo Gregoretti e di una postfazione di Alberto Marchi, ha avuto due edizioni e il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha conferito una sua medaglia di presenza per gli eventi.
Ricorrendo il 70° anniversario della Liberazione, la Casa editrice ha provveduto a inviare in omaggio una copia del volume a tutte le Biblioteche Civiche della nostra Provincia, così come aveva già fatto con Istoreco (cui sono state donate cento copie del volume, con l’inserimento del suo logo assieme a quello del Centro Studi Europei su Arrigo Benedetti) e con le Biblioteche degli Istituti superiori e con le principali Biblioteche nazionali.
“Paura all’alba” costituisce un contributo di grande livello per la riscoperta e valorizzazione dei valori e delle testimonianze dei protagonisti dell’epopea resistenziale.

Pubblicato in Archivio Taggato con: , ,