La Polveriera di Reggio Emilia apre al pubblico

Stampa articolo Stampa articolo

Grande serata, venerdì 10 luglio, nell’area della Polveriera di Reggio Emilia, che grazie all’intervento di ristrutturazione e ai forti investimenti in corso da parte di alcune cooperative sociali reggiane (capofila il Consorzio Oscar Romero) passerà da luogo di degrado a nuovo spazio di lavoro e di vita.
Non casualmente l’evento è stato denominato “Cantiere Aperto”, prima occasione per offrire ai cittadini la possibilità di entrare – dopo decenni di abbandono – in una parte dei locali già ristrutturati per vedere da vicino – in un clima di festa, musica dal vivo, degustazioni – cosa si sta facendo dentro gli edifici.
“Cantiere Aperto” – che avrà inizio alle 20,00 “permetterà di poter ammirare in tutta la sua bellezza – sottolinea Emma Davoli, presidente del Consorzio Romero – uno dei due edifici oggetto dell’intervento, che ospiterà servizi per il lavoro e la formazione, spazi commerciali dedicati a un design market, spazi laboratoriali artigianali e socio-occupazionali, spazi per la ristorazione, la sede del Consorzio”.

polveriera
“Speculare a questo, ma non visitabile nell’occasione per il progredire dei lavori – spiega Leonardo Morsiani, presidente della Società “La Polveriera”, che recentemente ha portato il capitale sociale da 100.000 a 200.000 euro e che tra i soci conta il Consorzio Oscar Romero e le cooperative sociali Coress, Dimora d’Abramo, L’Ovile, Anemos, Elfo, Il Villaggio, Nuovo Raccolto – l’ulteriore edificio prevede spazi di inclusione delle persone con disabilità attraverso servizi diurni e residenziali loro dedicati, spazi per servizi di mediazione sociale, culturale, penale, la realizzazione di un Centro per la Giustizia Riparativa, spazi civici a disposizione del quartiere e delle organizzazioni cittadine”.
Obiettivo dichiarato dell’evento di venerdì 10 luglio – afferma Emma Davoli – “è quello di consentire, per una sola sera ed eccezionalmente nel corso del cantiere, di toccare con mano l’intervento, verificandone la fruibilità, la bellezza del luogo, la versatilità di utilizzo e di potenzialità, perchè raccontarlo è comunque sempre troppo riduttivo rispetto al poterlo visitare di persona”.
Il programma, informale, prevede “drink, food & live music”, con interventi musicali dal vivo da parte di quattro gruppi che si alterneranno dalle 20.00: Shake Your Hips, Baby; Empatee Du Weiss; La Grande Orquestra de la Muerte; Angela Baraldi, Corrado Nuccini ed Emanuele Reverberi nello spettacolo “Toxic Love – Omaggio a Lou Reed”.
“Cantiere Aperto” sarà anche l’occasione in cui la Società “La Polveriera” e le cooperative sociali della rete consortile Oscar Romero che ne sono parte avvieranno una campagna di crowdfunding già possibile attraverso il sito della società (www.lapolveriera.net).
“Anche in questo modo – spiega Morsiani – vogliamo infatti sollecitare i cittadini del Quartiere Mirabello e della città, le organizzazioni e le imprese del nostro territorio, a pensare il progetto Polveriera come un’opportunità per generare un’occasione sostenibile di cambiamento del quartiere e della città, convertendo due fabbricati progettati per la manutenzione di carri armati durante la guerra, e per decenni semiabbandonati, in un centro di servizi per la città ed in un luogo di relazioni”.

Pubblicato in Archivio Taggato con: , ,