Festincontro: un sogno che continua

Stampa articolo Stampa articolo

Apriamo lo speciale sul Festincontro 2015 con quest’intervista al presidente diocesano di Ac Andrea Cavazzoni.

Presidente Cavazzoni, 31 anni ininterrotti di Festincontro: dal secondo al terzo millennio, passando attraverso ben 4 episcopati: Baroni, Gibertini, Caprioli, Camisasca. Quali le ragioni della vitalità, longevità e continuità di questa manifestazione ecclesiale?

Credo che la vera forza del Festincontro siano i volontari che, a vari livelli e con varie responsabilità, prestano servizio per la riuscita della festa stessa, ma soprattutto perché essa possa essere un momento d’incontro per tutte le persone della Diocesi. Il bello è che queste persone si rinnovano, passando il testimone ad altre, così come il Festincontro, che è cambiato rispetto alla sua forma originaria adattandosi ai luoghi e ai tempi di oggi, rimanendo comunque un punto di riferimento. La continuità poi è data dalla associazione, che attraverso i suoi carismi, formazione, servizio e diocesanità, permette alle persone di arricchirsi spiritualmente.

Leggi tutta l’intervista al presidente di Ac, Andrea Cavazzoni, rilasciata a Giuseppe Adriano Rossi nello speciale “L’Uomo e la Chiesa” su La Libertà del 27 giugno 2015

 

festincontro-2015

Pubblicato in Articoli, Slide, Vita diocesana Taggato con: , , , ,