Un weekend di danza al teatro Ruggeri

Stampa articolo Stampa articolo

Un importante appuntamento – anzi due – per gli amanti della danza. Al Teatro Ruggero Ruggeri di Guastalla, il 13 e 14 Giugno alle ore 20.30, andranno in scena i Saggi di danza dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Progetto Danza, convenzionata con il Comune di Guastalla.

Il programma è ricco di interesse e regala pezzi classici ma anche performance contemporanee.DANZA-locandina

13 Giugno: Saggio di Danza Classica

In scena un estratto del famoso balletto di repertorio “Paquita” e a seguire una serie di coreografie dal titolo “Sulle Rive del Danubio Blu”, ispirate alle bellissime musiche di Johann Strauss.

14 Giugno:  Danza Moderna – Contemporanea e Hip-Hop

In scena “La Regina delle Nevi”, liberamente ispirato alla fiaba di C. Andersen. A rappresentare la toccante storia di due amici, separati dalla fredda Regina, saranno gli allievi dei corsi di danza Moderna – Contemporanea e Hip-Hop.

In entrambe le serate saranno presenti importanti ospiti, tra i quali anche la Compagnia MM Contemporary Dance Company diretta dal Coreografo di fama internazionale Michele Merola. Michele Merola è anche il Direttore Artistico di Progetto Danza e insieme al Presidente dell’Associazione, Cinzia Beneventi, guida con grande competenza e professionalità la scuola di danza di Guastalla.

Progetto Danza è nata per diffondere l’arte della danza tra bambini, ragazzi e adulti, e lo fa attraverso attività di formazione sia per amatori che per chi desidera guardare a questa disciplina come ad una professione.

Tantissime le attività che vengono portate avanti nell’arco dell’anno. L’ultimo importantissimo progetto è stato dedicato a Ligabue. “Bassa Continua Toni sul Po”, di Mario Perrotta, nel quale la quasi totalità dei danzatori presenti erano allievi di Progetto Danza.

Numerosi anche i progetti di volontariato e quelli rivolti alla Scuola Istituzionale.

L’associazione vuole essere un luogo dove le persone possono incontrarsi e coltivare la passione per la danza, ma anche condividerne finalità e obiettivi attraverso una partecipazione attiva.

Pubblicato in Archivio Taggato con: , ,