Orologio in festa: si festeggia il polo culturale

Stampa articolo Stampa articolo

Una giornata di festa e giochi, una serata tra teatro, musica e buona cucina, una grande festa per il polo culturale Orologio. Sabato 13 giugno il cortile del Centro di via Massenet sarà palcoscenico en plein air di “Festa in piazza all’Orologio”: l’evento, nato da una sinergia tra Centro Teatrale MaMiMò, Spazio Culturale Orologio ed il Centro Sociale omonimo, e promosso dal Comune di Reggio Emilia all’interno del cartellone di Restate, vuole essere un’occasione cardine, tra le altre proposte nel corso dell’anno, per dare linfa vitale ad un Polo culturale di riferimento, profondamente radicato nel cuore pulsante della città.

Nel corso del pomeriggio, a partire dalle 16:30, Officina Educativa proporrà diverse attività e laboratori rivolti ai più piccoli, nella splendida cornice della biblioteca e del cortile SOS-MaMiModell’Orologio. Giochi dell’aria, macchine volanti, un torneo di scacchi a “grandezza naturale” e l’atelier “Infinita città” permetteranno ai bambini di giocare e divertirsi in piena libertà. Dopo la merenda, alle 18, ci sarà una lettura di “Nati per leggere” dedicata ai più piccoli.

Il prosieguo della festa è affidato al Centro Teatrale MaMiMò che, per l’occasione, darà vita ad una ricca serata, tra momenti d’alto profilo culturale e ricreativi tra il Teatro Piccolo Orologio e il cortile dell’Orologio.

Si comincia alle ore 19, con il concerto del “Duo Mezza Pensione”. Saranno proprio le canzoni di Marco Sforza e M° Gildo Montanari ad accompagnare la cena tradizionale reggiana organizzata da MaMiMò, grazie al prezioso aiuto del Centro Sociale Orologio. L’evento, in origine creato come contributo alla giornata di festa, assume nuova rilevanza e natura alla luce del furto subito dal Centro Teatrale, lo scorso 25 aprile, per un valore di diverse migliaia di euro in attrezzature audio e video.

Quello del 13 giugno costituisce il primo di una serie di appuntamenti di autofinanziamento che saranno organizzati prossimamente: al fine di evitare che il patrimonio di idee, persone e lavoro svolto in questi 10 anni da tutto il Centro Teatrale MaMiMò venga mortificato da questo incidente, sarà fondamentale il contributo di tutti quanti ritengano importante la ricaduta delle iniziative promosse dal MaMiMò. La cena verrà realizzata con i prodotti ed il sostegno di Centro Sociale Orologio, Reggiana Gourmet, La Lucerna – Agricoltura Biologica, Rosticceria La Pronta Cucina, Forno Pane Dolce Pane.

La serata proseguirà, per quanti lo vorranno, all’interno del Teatro Piccolo Orologio, dove andrà in scena, alle ore 21.30, lo spettacolo “Sono come voi, amo le mele”, di Teresia Walser, portato in scena dagli allievi della Scuola d’arte drammatica Paolo Grassi e meritevole del premio ‘Finestra sulla drammaturgia tedesca’, promosso dalla stessa Accademia,  in collaborazione con Goethe – Institut Mailand, Scuola di Scenografia dell’Accademia di Belle Arti di Brera, ERT – Emilia Romagna Teatro, Centro Teatrale MaMiMò.

Sono-come-voi,-amo-le-mele

Per informazioni e prenotazioni, sia per lo spettacolo che per la cena, è possibile rivolgersi a ufficiostampa@teatropiccolorologio.com o al numero 0522-383178.

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura Taggato con: , ,