Beni culturali, beni dell’umanità. Da Reggio a Parigi

Stampa articolo Stampa articolo

“Beni culturali – beni dell’umanità. Un percorso da Reggio Emilia all’Unesco a Parigi”: è il convegno in programma venerdì 5 giugno, dalle ore 15 alle 17.30, alla Biblioteca delle Arti di Reggio Emilia (piazza della Vittoria 5).

L’incontro rappresenta la tappa conclusiva del progetto omonimo che ha impegnato le classi IV A e V F del liceo artistico Gaetano Chierici nello sviluppare un percorso sui beni artistici più importanti della città di Reggio Emilia. Da gennaio ad aprile, gli studenti coinvolti hanno dunque riscoperto alcune delle realtà più interessanti del territorio, guidati da alcuni esperti che hanno loro spiegato quali sono le procedure che portano alla scelta di un bene come patrimonio dell’umanità: il percorso si è concluso con una visita alla sede generale dell’Unesco a Parigi.

Durante il convegno del 5 giugno sarà presentato il video – documentario realizzato dagli studenti sul progetto sviluppato, che è stato riconosciuto tra i migliori percorsi presentati nell’ambito del progetto “conCittadini”, promosso dall’Assemblea legislativa della Regione Emilia Romagna. Seguiranno gli interventi di: Walter Baricchi, presidente del Club Amici per l’Unesco di Reggio Emilia; Maura Favali, Museo dei Cappuccini; monsignor Tiziano Ghirelli, della Diocesi di Reggio Emilia e Guastalla; Fausto Giovanelli, presidente del Parco Nazionale Appennino Tosco Emiliano; padre Anacleto Tommasi, Servo di Maria della Ghiara. Il convegno sarà aperto dai saluti dei rappresentanti delle Istituzioni cittadine coinvolte nel progetto: Giammaria Manghi, presidente della Provincia di Reggio Emilia; Giordano Gasparini, direttore della biblioteca Panizzi; Maria Grazia Diana, dirigente scolastica; Margherita Sani, dell’Istituto beni culturali Emilia-Romagna; Mariagiuseppina Bo, referente del progetto.

All’iniziativa parteciperanno anche Natalia Maramotti, assessora del Comune di Reggio Emilia; le consigliere regionali Roberta Mori, Silvia Prodi e Ottavia Soncini; Gianfranco Tirelli, presidente Federazione italiana settore turismo. La chiusura dei lavori sarà affidata ad Elisabetta Farioli, direttrice Musei Civici di Reggio Emilia.

convegno-Beni-culturali---beni-dell'umanit

Convegno Beni culturali

Il percorso “Beni culturali – beni dell’umanità” è stato avviato a gennaio 2015 e ha permesso ai ragazzi del liceo Chierici di approfondire la realtà dei beni artistici cittadini, sviluppando un percorso articolato al fianco di esperti del settore. In particolare, Valeria Cicala e Vittorio Ferorelli dell’Istituto beni culturali Emilia Romagna (Ibc) hanno spiegato agli studenti del Chierici cos’è un bene culturale, mentre l’architetto Walter Baricchi, presidente del Club amici per l’Unesco di Reggio Emilia e dell’ordine degli architetti, ha illustrato il percorso dei Castelli matildici, presentato all’Unesco ma non approvato, spiegando quale sia la procedura per promuovere la candidatura di un bene per divenire bene per l’umanità. L’architetto Baricchi ha inoltre illustrato anche la storia e studi inediti sulla Reggia di Rivalta. I ragazzi sono stati poi ricevuti all’Assemblea Legislativa dell’Emilia Romagna, dove hanno avuto modo di conoscere il sistema di governo della  Regione e dei beni culturali. Il percorso informativo è stato chiuso dall’incontro con Fausto Giovanelli, che ha spiegato la candidatura del del Parco nazionale dell’Appennino Tosco- Emiliano per entrare a far parte del novero dei parchi naturali riconosciti dall’Unesco.

Tra i beni culturali cittadini “riscoperti” dai ragazzi ci sono stati  i Musei Civici, la Cattedrale, la biblioteca Antonio Panizzi, il Museo del Tricolore, il Museo dei Frati Cappuccini, la Reggia di Rivalta, il complesso del Mauriziano, la basilica della Ghiara, la triade magica dei monasteri di Reggio Emilia e le via d’acqua fra Medioevo e Rinascimento.

Il percorso formativo si è infine concluso con la visita della delegazione di studenti reggiani alla sede Unesco di Parigi, lo scorso 24 marzo: qui, i ragazzi sono stati ricevuti dal Livio Garuccio, funzionario che opera nel settore cultura sui progetti speciali.

I ragazzi che sono stati coinvolti nel progetto “Beni culturali – beni dell’umanità” sono stati:

Classe IV A: Anna Barilli, Laura Bartoli; Alessia Casoli; Nicole Ferretti; Gaia Immovilli; Anisa Kodra; Matilda Menozzi;Valeria Agnese Montagna; Eleonora Vaz Garcia; AriannaVenturelli;Elena Viola.

Classe V F: Azzurra Corradini; Letizia Davoli; Sara Esposito; Giulio Fadini; Valentina Favali;Silvia Schenetti; Valentina Solci; Alessia Taddei; Lorezo Villani; Fabiana Zini.

Il progetto è stato patrocinato da: Assemblea legislativa della Regione Emilia Romagna, progetto “ConCittadini”; Provincia di Reggio Emilia; Comune di Reggio Emilia; Club amici per l’Unesco di Reggio Emilia; Lions club Albinea Ludovico Ariosto.

Pubblicato in Archivio Taggato con: , , ,