Bimbimbici per la mobilità sostenibile

Stampa articolo Stampa articolo

Settecento persone tra adulti e bambini hanno partecipato domenica 10 maggio alla sedicesima edizione di Bimbimbici, la pedalata cittadina per bambini e famiglie che promuove la mobilità sostenibile nei percorsi casa-scuola e in generale nella vita quotidiana.

La manifestazione – organizzata dal Comune di Reggio-Servizio Politiche per la Mobilità e dall’associazione Tuttinbici-Fiab di Reggio – aveva quest’anno come obiettivo anche quello di raccogliere fondi per l‘associazione CuraRE Onlus – MIRE Maternità Infanzia Reggio Emilia, per la costruzione della nuova ala dell’ospedale Santa Maria Nuova.

Nell’occasione si è svolta anche la premiazione del quinto torneo “Cammina e pedala (a scuola)”, la gara che coinvolge ogni anno bambini e famiglie delle scuole primarie in spostamenti sostenibili nei percorsi casa-scuola, a cui hanno preso parte 3.300 ragazzi tra i 6 e i 14 anni di sedici scuole reggiane.

Bimbimbici-2015-(2)

Un percorso che ha visto impegnati i giovani studenti per 34 giorni di gara complessivi, con il coinvolgimento di ben 16 scuole reggiane: le primarie Agosti, IV Novembre, Marco Polo, Marmirolo, Monsignor Canossini, Premuda, Sant’Agostino, Tassoni, Tricolore, Zibordi, Carducci, Ghiarda, Pezzani, Marconi, e le secondarie di primo grado Lepido e Don Pasquino Borghi.

In tutte le scuole sono stati realizzati almeno 10 giorni di gara, che hanno impegnato circa il 25% degli alunni sul totale degli iscritti alla scuola in spostamenti sostenibili, a piedi, in bicicletta e con lo scuolabus. Nel complesso, ciascun giorno di gara ha coinvolto in media 1.365 alunni, per un totale del 50% di spostamenti sostenibili complessivi.

Ciascuna scuola è stata premiata con una pianta per il cortile scolastico e un buono da 100 euro per l’acquisto di materiale scolastico. Tra le scuole primarie, gli istituti che hanno totalizzato il maggior numero di giorni di gara sono state la primaria Tassoni di Canali, con 20 giorni e il 30% di spostamenti sostenibili, e la primaria Ghiarda, con 29 giorni di gara e l’80% di spostamenti sostenibili. Entrambe le scuole sono state premiate con un ulteriore buono spesa da 200 euro. Tra le scuole secondarie di primo grado, invece, la scuola che ha totalizzato il maggior numero di giorni di gara, ben 19, è stata la media Don Pasquino Borghi di Rivalta (circa il 4% degli spostamenti sostenibili), che si è aggiudicata un ulteriore buono acquisto da 250 euro.

Bimbimbici-2015-(1)

Un premio speciale  per il miglior testo scritto dai bambini sul tema del muoversi in bicicletta è infine stato assegnato alle classi 5°A e 5°B della scuola primaria Agosti: ciascun alunno ha ricevuto un kit degli Stati Generali della bicicletta per ciascun alunno.

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura Taggato con: , , ,