Roberto Cappello al teatro Ruggeri

Stampa articolo Stampa articolo

Si rinnova anche quest’anno il sodalizio artistico che tante soddisfazioni ha dato nella scorsa stagione concertistica organizzata dal Convivio Musicale Guastallese e tornano ad esibirsi insieme, sul palcoscenico del Ruggeri, l’Orchestra Sinfonica del Colli Morenici e il M° guastallese Enrico Becchi, che la dirigerà, con la consueta sicurezza e maestria, in un programma estremamente interessante e coinvolgente, composto da opere note e meno note che non capita frequentemente di ascoltare dal vivo in teatro. L’appuntamento è per sabato 2 maggio alle ore 21. Ad aprire la serata sarà la celeberrima e spumeggiante Ouverture de La Gazza ladra, che Gioacchino Rossini compose nel 1817, subito dopo la Cenerentola, ottenendo un grandissimo successo di pubblico, anche e soprattutto grazie alla bellezza tematica e perfezione formale dell’Ouverture stessa. Poi si potrà apprezzare il titanismo sinfonico di Ludwig van Beethoven. Delle nove sinfonie del maestro di Bonn verrà eseguita la n. 4 op. 60 in Si b maggiore, i cui quattro movimenti ben compendiano ed esprimono con rara efficacia le caratteristiche salienti della sensibilità e del vigore compositivo beethoveniani. In ultimo, l’Orchestra dei Colli Morenici eseguirà un capolavoro assoluto della musica preromantica: la Sinfonia n. 8 in Si minore di Franz Schubert, detta “Incompiuta” perché lasciata incompleta dal compositore.

teatro ruggeri

da sinistra: M° Giampiero Gallo (pianista del Convivio Musicale Guastallese), M° Roberto Cappello (pianista di fama internazionale, direttore del Cosnervatorio di Parma), Jana Szendiuchova (mezzosprano del Convivio), M° Gianantonio Manzini (dietro, pianist del Convivio), M° Enrico Becchi (violinista e direttore d’orchestra),Ivan Pavesi (vice sindaco del Comune di Guastalla)

 

Dopo un mese, il Ruggeri avrà il privilegio e l’onore di ospitare uno dei più grandi pianisti della scena contemporanea: il M° Roberto Cappello che mercoledì 3 giugno, sempre alle ore 21, si esibirà in un emozionante e attesissimo recital pianistico. Un vero e proprio evento per la città di Guastalla poiché il nome di Cappello è diventato, per gli amanti della musica e, in particolare, per i professionisti del pianoforte, a dir poco una leggenda. Enfant prodige di origini salentine, dotato di una tecnica e di un virtuosismo strepitosi, vince giovanissimo uno dei più importanti concorsi pianistici internazionali: il Ferruccio Busoni di Bolzano. Successivamente inaugura la stagione concertistica del Teatro alla Scala di Milano, eseguendo l’intero opus dei temibilissimi Studi trascendentali di Liszt. Ma è soprattutto vedendolo ed ascoltandolo dal vivo che si comprende appieno perché sia doveroso definire ogni suo concerto un evento.

Al teatro Ruggeri, il M° Cappello eseguirà un programma davvero unico e imperdibile, per virtuosimo e ricchezza di contenuti musicali, nel quale spiccano due autentici gioielli della letteratura pianistica: Le stagioni, Op. 37a (1876) di P. I. Čajkovskij; La Valse di Maurice Ravel, Rhapsody in Blue e An American in Paris, entrambi nella versione per pianoforte solo composta da George Gershwin. Si tratta di due brani estremamente complessi, che richiedono all’interprete non solo grande sicurezza e padronanza tecniche, ma anche un controllo assoluto della timbrica e della sonorità pianistiche, per riuscire a restituire all’ascoltatore, in tutte le sue sfumature, la ricchezza e la vitalità proprie dell’orchestrazione gershwiniana.

Concerto-2-maggio

Locandina del concerto

 

Pubblicato in Archivio Taggato con: , , ,