Una mostra per padre Fiorenzo Gobbo

Stampa articolo Stampa articolo

È stato presentato, nella Sala conferenze del convento dei padri Servi di Maria in Ghiara, il progetto artistico per la realizzazione di una mostra d’arte dedicata alle opere di padre Fiorenzo Gobbo. Artista di fama, critico e studioso d’arte, docente all’Istituto teologico Marianum di Roma, padre Fiorenzo Gobbo si è spento nel marzo 2014.

Alla conferenza stampa hanno preso parte padre Cesare Antonelli, priore della Comunità dei Servi di Maria; l’assessora alla Città storica Natalia Maramotti; Elisa Bellesia e Carla Bazzani della Fabbriceria della Ghiara; Maicher Biagini e Azio Gatti del Comitato promotore della mostra.

GobboFiorenzo

padre Fiorenzo Gobbo all’opera

 

I Servi di Maria, che nel 2013 hanno festeggiato il settimo centenario di presenza a Reggio Emilia, insieme a persone da lungo tempo legate a padre Fiorenzo da un profondo vincolo di amicizia e stima e alla Fabbriceria laica del Tempio della Ghiara, intendono realizzare un primo importante momento di riflessione sull’opera artistica di padre Gobbo.

 

L’approfondimento dell’opera e la commemorazione di padre Fiorenzo, scomparso poco più di un anno fa, saranno declinati attraverso una mostra che attraversi tutti i media espressivi frequentati dall’artista.

Saranno esposti i disegni, i dipinti, studi e bozzetti, le riproduzioni delle vetrate realizzate un po’ ovunque in giro per l’Italia e per il mondo. L’evento sarà anche l’occasione per rivolgere un appello a quei cittadini che conservano opere di padre Fiorenzo, affinché le portino al Convento in modo da conoscerle e catalogarle al fine di arricchire la conoscenza del suo patrimonio artistico e rafforzare così la testimonianza del suo profondo legame con i reggiani.

fiorenzogobbo1

La presentazione della mostra

 

Una parte della mostra verrà infatti dedicata a questa sezione che ben rappresenta il suo essersi integrato intimamente con la popolazione di adozione. La mostra sarà allestita presso il complesso della Ghiara, sfruttando tutti gli spazi vissuti da padre Fiorenzo negli anni della sua preziosa permanenza a Reggio Emilia.

Settembre, il mese della Giarèda, sarà il momento in cui la mostra avrà luogo.

Il comitato organizzatore intende così commemorare la figura di padre Fiorenzo Gobbo, rendere omaggio alla sua arte e ringraziare per il dono della sua presenza in Ghiara per così tanti anni. Ma non solo. Organizzare la mostra, che si prefigura fin dalla progettazione come una mostra adatta a viaggiare e ad essere esportata anche presso altre realtà, non necessariamente religiose, risponde anche al testamento spirituale di padre Fiorenzo che aveva chiesto ai propri confratelli di non lasciare che la propria arte finisse nell’oblio. Padre Fiorenzo era solito dire di sé di aver avuto nella propria vita una doppia vocazione, una spirituale e una artistica.

AntonelliCesare

padre Cesare Antonelli

Biografia di padre Fiorenzo Maria Gobbo

Padre Gobbo è nato a Bressa di Capoformido (UD) il 21 dicembre del 1926. Intraprese studi liceali presso il Seminario di Udine, conclusi i quali decise di entrare nell’Ordine dei Servi di Maria, ordine mendicante fondato a Firenze nel 1233 dai cosiddetti Sette Santi Fondatori. In seguito si diplomò all’Accademia di Belle Arti di Bologna, avendo come docenti Romagnoli, Manaresi e Mandelli. Si espresse attraverso il disegno, la pittura, l’affresco, le incisioni e il mosaico, anche se ciò che maggiormente si ricorda sono le grandi vetrate istoriate realizzate per chiese, e non solo, in giro per tutto il mondo. Negli anni è stato anche docente di Iconologia e Iconografia presso la Pontificia Facoltà Teologica “Marianum” di Roma che nel 2001 gli ha conferito la laurea honoris causa in Teologia con specializzazione in Mariologia. Per quasi trent’anni ha risieduto e operato presso il Santuario della Beata Vergine della Ghiara a Reggio Emilia, dove si è spento il 22 marzo 2014. Riposa nel cimitero del paese natale.

 

Pubblicato in Articoli, Slide, Vita diocesana Taggato con: , , ,