Lezione – concerto all’istituto Peri

Stampa articolo Stampa articolo

Con un pomeriggio dedicato alla musica di Mozart, prosegue a Reggio Emilia ‘Music Building’, ovvero la costruzione della musica in nove lezioni-concerto promosse dalla Biblioteca musicale Gentilucci dell’Istituto superiore di studi musicali di Reggio Emilia e Castelnovo Monti, nell’ambito de l’Orecchio del Sabato 2015.

Sabato 2 maggio, alle ore 17, nella sede dell’Istituto ‘Peri’ (via Dante Alighieri 11), sarà il maestro Giovanni Picciati, titolare della cattedra di clarinetto dell’Istituto musicale, a guidare l’assemblaggio di un’importante pagina di musica da camera per strumenti a fiato.

Attraverso le fasi di costruzione del quintetto prediletto da Mozart, eseguito dagli allievi Luca Orlandini, Alessandro Lavaggi, Tony Vero, Tea Pagliarini e Simone Novellino, il maestro svelerà le questioni più dibattute nell’officina della musica, quando siano quattro strumenti a fiato a rapportarsi col pianoforte e a fronteggiare il solista come si addice a un concerto nella riservata atmosfera della musica da camera.

Il titolo della lezione-concerto è: ‘Corpi sonori concertanti‘, ovvero Dialoghi strumentali oltre il quartetto.

picciati

Giovanni Picciati

 

Le esecuzioni degli allievi:

Wolfgang Amadeus Mozart, Quintetto in mi bemolle maggiore per pianoforte, oboe, clarinetto, corno e fagotto KV 452 (1784)

Luca Orlandini, pianoforte

Alessandro Lavaggi, oboe

Tony Vero, clarinetto

Simone Novellino, fagotto

Tea Pagliarini, corno

Ingresso libero e limitato ai posti disponibili, non prenotabili.

Giovanni Picciati – Nato nel 1965, si diploma in clarinetto nel 1983 presso l’Istituto Musicale Pareggiato “A. Peri” di Reggio Emilia sotto la guida del M° Gaspare Tirincanti con il massimo dei voti e la lode. Nel 1984 si classifica primo al concorso Internazionale di Stresa in duo clarinetto e pianoforte e vince il concorso presso l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia in Roma dove rimane fino al1985. Dal 1986 al 2002 è primo clarinetto solista dell’ Orchestra della Fondazione “Arturo Toscanini” di Parma. Dal 2002 al 2006 primo clarinetto della “Filarmonica Toscanini” e dal 2006 al 2007 primo clarinetto della Symphonica D’Italia, orchestra del M° Lorin Maazel.

Invitato come primo clarinetto dall’Orchestra da Camera di Mantova, l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova, Orchestra dell’Arena di Verona e l’Orchestra del Teatro e Filarmonica della Scala, suonando con direttori come Pretre, Inbal, DeBurgos, Rostropovich, Mehta, Sinopoli, Temirkanov, Giulini, Berio, Muti, Gatti, Chung, Maazel, Barenboim, lo hanno portato a tenere concerti nelle città più importanti d’Europa, Stati Uniti, Giappone e Cina. Dal 1986 è docente di Clarinetto presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali di Castelnovo ne’ Monti e Reggio Emilia Peri-Merulo

orecchio-del-sabato_2015-1

Pubblicato in Archivio Taggato con: , , ,