Riapre il teatro Ruggeri

Stampa articolo Stampa articolo

Il giorno 30 marzo 2015 si chiuderanno i lavori di messa in sicurezza del teatro Ruggeri di Guastalla e sabato 11 aprile si procederà con l’inaugurazione della nuova stagione.
Il teatro riapre dopo la chiusura provocata dal grande terremoto del 2012.

L’apertura lo vedrà attivo per tre giorni consecutivi a partire da sabato sera 11 aprile, in cui tutte le associazioni di Guastalla che si occupano di musica e di prosa offriranno il proprio contributo artistico a una grande festa di saluto alla quale la cittadinanza intera potrà partecipare entrando gratuitamente.
Domenica 12 aprile, alle ore 16, l’attore Ivano Marescotti offrirà una interpretazione del romanzo di Renata Viganò “L’Agnese va a morire”, uno dei capolavori sulla Resistenza. Lo spettacolo teatrale sarà offerto dalla Amministrazione comunale in collaborazione con IBC (Istituto beni culturali della Regione Emilia-Romagna) e ANPI (Associazione nazionale partigiani italiani), in commemorazione del Settantesimo della Liberazione.

Lunedì 13 aprile sarà rappresentato il primo spettacolo di prosa proveniente dal circuito nazionale. Con la regia di Silvio Orlando e la sua stessa interpretazione (accanto a Roberto Citran e a Marina Massironi), sarà messo in scena il testo di Domenico Starnone “La scuola”: un atto di amore, pieno di amara ironia, che l’autore dedica alla professione degli insegnanti e al mondo degli studenti.

ruggeri

Dopo questo inizio “col botto” le proposte continueranno fino alla metà di giugno includendo un concerto sinfonico per orchestra e un recital lirico proposti dal Convivio Musicale, uno spettacolo di Neri Marcorè e uno con lo scrittore Paolo Nori e l’orchestra dell’Usignolo. Più avanti seguirà un concerto dei violini di Santa Vittoria.
Nella parte centrale del mese di maggio primeggerà un intenso programma legato al Progetto Ligabue proposto dall’attore e regista Mario Perrotta, vincitore del premio Ubu 2013 e Histrio Twister 2014 con la prima parte di un interessante percorso sull’uomo e sul pittore Antonio Ligabue. L’evento si concluderà con quattro giorni di spettacolo itinerante tra teatro Ruggeri, Palazzo Gonzaga, Piazza Mazzini, Biblioteca Maldotti e Via Gonzaga. Evento teatrale “espanso” che collegherà Guastalla, Gualtieri e Reggio Emilia in una unica cornice attorno alla figura dell’artista scomparso nel 1965.

Il mese di giugno sarà dedicato ai saggi delle scuole di danza e di musica di Guastalla.

Altri eventi sono previsti anche se non ancora messi in calendario.
A breve sarà reperibile presso l’Ufficio Turistico e la Biblioteca Comunale di Palazzo Frattini il programma preciso con date, orari e modalità di acquisto dei biglietti.

L’amministrazione è orgogliosa di poter vivere, insieme alla cittadinanza, la riconquista di un importantissimo luogo della città storica. Era uno degli obiettivi posti all’inizio del mandato e con grandissima gioia possiamo dire che sono stati rispettati tempi e promesse.

ruggeri2

 

 

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura Taggato con: , , ,