Passi in avanti sull’Imu agricola

Stampa articolo Stampa articolo

È possibile pagare sino al 31 marzo, senza sanzioni ed interessi aggiunti, l’Imu calcolata per l’anno 2014.

Lo rende noto Coldiretti Reggio Emilia in occasione della approvazione da parte dell’aula del Senato del Dl sull’Imu agricola.

Inoltre i coltivatori diretti e gli imprenditori agricoli professionali conduttori di terreni in aree svantaggiate, ovvero ricadenti nei comuni di Castellarano, Casalgrande, Scandiano, Albinea, Vezzano s/C, Quattro Castella e San Polo d’Enza, dal 2015 potranno contare su una detrazione forfettaria di 200 euro.

campi-coldiretti

Coldiretti Reggio Emilia accoglie con soddisfazione questa decisione del Senato ma continuerà a battersi per l’esenzione totale dei coltivatori diretti dall’imposta in tutte le zone svantaggiate.
«Sono aspetti importanti per i nostri agricoltori – commenta il direttore della Coldiretti di Reggio Emilia Alessandro Scala- Rimane però prioritario eliminare le incongruenze che ancora esistono rispetto alle reali condizioni e caratteristiche dei terreni coinvolgendo gli enti territoriali nell’adozione dei criteri di classificazione ed occorre anche insistere per ottenere l’esenzione totale dall’imposta per le imprese agricole in tutte le aree svantaggiate».

coldiretti1

Pubblicato in Articoli, Associazioni Taggato con: , , ,