“Bed peace”, surreale commedia.. a letto

Stampa articolo Stampa articolo

Prosegue senza soste la stagione del Teatro Piccolo Orologio che, sabato 7 febbraio alle ore 21, vedrà salire sul palcoscenico di via Massenet la compagnia Jorghe con il loro “Bed Peace”, spettacolo vincitore del Bando Giovani Direzioni, promosso dal Centro Teatrale MaMiMò, in collaborazione con Scuola Paolo Grassi di Milano, Av Turnè e Comune di Cernusco sul Naviglio, all’interno del progetto fUnder35 e realizzato con il contributo della Fondazione Cariplo.

Lo spettacolo, totalmente ambientato su di un letto, fa leva su un linguaggio che, così come i personaggi e la storia, si modifica, cambia, si trasforma. Passa da un registro quotidiano basato su dialoghi serrati e ricchi di comicità ad intermezzi poetici basati sui doppi sensi e il non-sense, arrivando a usare le parole per ricreare una realtà che accade solo in sogno, un po’ onirica e un po’ surreale. Una scrittura che strizza l’occhio a quel genere cinematografico che si potrebbe riassumere nella poetica di Woody Allen, fra messe in scena tra le più disparate, registri che vanno dal comico al surreale, dal cabarettistico al drammatico, che spazia tra infinite macro tematiche: l’amore, la vita, la morte, i pensieri delle cose che non accadono, i pensieri delle cose che accadono in modo diverso da come te le eri figurate, i ricordi e i sogni.

Bed-Peace2

Lui e Lei vivono su di un letto matrimoniale e non possono scendere. Se mettono un piede a terra qualcosa cambierà … forse arriverà la morte, forse la vita. La terra è pericolosa, sia vivere che morire fa paura; meglio restare sotto delle rassicuranti lenzuola o coperte, ricreando una realtà parallela, dove tutto può accadere, dove ogni mondo può essere reinventato, cambiando semplicemente copriletto.Lui e Lei nascondono tutta la loro esistenza sotto lenzuola decorate; tuttavia i diversi scenari e i vari paesaggi riprodotti risultano non bastare più loro. I mondi impressi sul tessuto ed i sogni in generale, sono destinati ad esaurire il loro potere immaginifico, a meno che non si intervenga “sostituendo al vecchio, un nuovo mondo”.

Bed-Peace

Ad avvalorare questo inevitabile processo, incombe sui protagonisti la possibilità prima, la paura poi ed infine la speranza di un decisivo cambiamento: l’arrivo di un terzo personaggio, condizione salvifica ed allo stesso tempo inquietante.
Per informazioni e prenotazioni: biglietteria@teatropiccolorologio.com, www.mamimo.it

Pubblicato in Archivio Taggato con: , ,