Parmigiano Reggiano, tradizione e futuro per il nostro territorio

Stampa articolo Stampa articolo

Si svolge giovedì 22 gennaio alle ore 15 nella sede del Servizio Agricoltura della Provincia a Mancasale, un incontro tra Consorzio del Parmigiano-Reggiano, associazioni agricole e cooperative, promosso da Alessio Mammi, Consigliere delegato per l’Agricoltura e sindaco di Scandiano, volto ad affrontare la situazione del Parmigiano-Reggiano. Lo scopo è quello di un confronto costruttivo con tutti gli attori del sistema per conoscere la situazione, approfondire i problemi, individuare risposte concrete e gli obiettivi che insieme si possono conseguire per la salvaguardia di questo settore produttivo. Si parla di un settore strategico per l’agroalimentare e per l’economia reggiana, che coinvolge migliaia di persone e centinaia di aziende.

formaparmigianoreggiano

Un prodotto di punta della nostra tradizione agricola che sta vivendo enormi difficoltà a causa del crollo dei consumi, soprattutto in Italia, e della forte diminuzione del prezzo che sta portando ad una bassissima remunerazione per allevatori e produttori. Tante aziende e caseifici sono in grossa difficoltà finanziaria, è davvero in gioco la sopravvivenza e in tanti casi anche la propria autonomia. Mai come in questo momento hanno necessità di attenzione e sostegno da parte di tutti i soggetti della filiera, in particolar modo da parte delle istituzioni.

“Per superare questa crisi servono probabilmente dei cambiamenti strutturali, provando strade mai percorse prima –dichiara Mammi- ma è basilare l’impegno di tutti i soggetti coinvolti. Il sistema Reggio deve agire con senso di responsabilità e lungimiranza. Abbiamo tra le mani un vero e proprio gioiello agroalimentare del Made in Italy. Conosciuto, apprezzato e richiesto in tutto il mondo rappresenta non solo una nostra tradizione, un’eccellenza in termini di qualità e sicurezza alimentare ma anche un volano economico e di promozione territoriale. Sono convinto che sapremo superare le difficoltà del momento proprio perché alta è la posta in gioco. Bisogna capire come migliorare il marketing e la commercializzazione, individuando meccanismi che consentano un maggior protagonismo e ritorno ai produttori. 

Il Parmigiano Reggiano è cercato dai consumatori di tutto il mondo, ma paradossalmente a volte fatica ad arrivare nei negozi e sulle tavole, sostituito spesso da prodotti che non possono vantare identità caratteristiche e qualità. Da una parte c’è un forte lavoro di vigilanza da attuare nei vari mercati per contrastare la concorrenza sleale, dall’altra bisogna creare le condizioni affinché il nostro formaggio sia presente ovunque viene cercato. Su questo potrebbe essere interessante sperimentare collaborazioni anche con il mondo universitario per favorire l’imprenditorialità giovanile. Abbiamo nelle nostre mani un prodotto formidabile, che va valorizzato in un momento non facile. L’incontro del 22 gennaio conclude il sindaco è solo l’avvio di un percorso che, se condiviso dagli interlocutori coinvolti, potrebbe trasformarsi in qualcosa di più strutturato”.

Alessio-Mammi_n

Alessio Mammi

 

 

Pubblicato in Articoli, Associazioni Taggato con: , ,