Rubiera, Natale di carità e restauri

Stampa articolo Stampa articolo

Da oltre venticinque anni l’Oratorio dell’Annunziata – a Rubiera -, in occasione del Natale si trasforma in magazzino di viveri; è noto, infatti, che vi si raccolgono generi alimentari destinati alla “Mensa del Vescovo”, istituzione che giornalmente sfama oltre 400 persone.

L’Oratorio rubierese, anche quest’anno, sarà dunque aperto per l’iniziativa nelle giornate del 24, 25 e 26 dicembre (solo mattino). Verrano raccolte offerte alimentari e in denaro poi destinato all’acquisto di pasta e riso.
Ai donatori sarà consegnata, come avviene da anni, una riproduzione a stampa di un’opera conservata nell’Annunziata (si veda l’immagine sotto), nel solco di una tradizione che accomuna la carità e l’attenzione per l’arte.

San Francesco da Paola, fondatore dei minimi (tela di anonimo del sec. XVII conservata nell’Oratorio della SS.ma Annunziata in Rubiera)

San Francesco da Paola, fondatore dei minimi
(tela di anonimo del sec. XVII
conservata nell’Oratorio della SS.ma Annunziata in Rubiera)

Quest’anno i visitatori dell’Annunziata potranno ammirare il restauro dell’abside, curato da Giancarlo Prampolini e Stefania Gavioli, e quello dei finestroni nell’abside, nella facciata e, in parte, in navata a cura di Ilenia Nicoli; un recupero reso possibile dalle offerte pervenute da benefattori non solo locali.

Elenco raccolta

La Confraternita

Pubblicato in Articoli, Slide, Vita diocesana