“Un capolavoro” al Piccolo Teatro

Stampa articolo Stampa articolo

Chi non ha mai sentito raccontare di mitiche serate in osterie padane, quando si lasciava fuori la nebbia e dentro c’era il bicchiere di Lambrusco, due fette di salame, un po’ di musica. E l’amicizia. È l’atmosfera ricreata dallo spettacolo “Un capolavoro” a S.Ilario D’Enza – Piccolo Teatro in Piazza – venerdì 21 Novembre, ore 21

In un teatro trasformato in osteria, mentre il pubblico ai tavoli degusterà pane, salame e lambrusco, Marco Sforza, cantastorie istrione e chitarrista, regalerà una delle sue scorribande musicali, accompagnato dall’Orchestrina Separè: Gildo Montanari alla fisarmonica, Dario Vezzani al basso e Marcello Bassoli alla batteria e percussioni, musicisti eclettici, sempre pronti a stare al gioco con rime, pause e momenti di solo che rendono unico ogni spettacolo.
Servendosi di un po’ di ironia, una strizzata d’occhio, i guizzi da comico, i testi gentili, Sforza racconta la convivialità semplice delle nostre terre, l’amore, la nostalgia e l’amicizia. Lo fa a volte con disincanto, a volte con spensieratezza e romanticismo.

 

Cerca la complicità con il pubblico attraverso l’effetto teatrale, la battuta sagace, il gesto che susciti il riso e la simpatia. La sua è una conversazione garbata, fatta di musica e poesia.

 

Marco_Sforza_-_Un_capolavoro_-_cover

Pubblicato in Archivio Taggato con: , , ,