Il Csi lancia la sfida… all’inverno

Stampa articolo Stampa articolo

Scendono pioggia e neve, si fa fatica a fare allenamento e soprattutto, vista l’assenza di partite, non si riesce a lavorare con la medesima intensità della stagione piena? Nessun problema, ci pensa il Centro Sportivo.

Da quest’anno, per la prima volta nella storia dello sport reggiano, quando si fermeranno i campionati di Figc e CSI, inizieranno uno o più tornei, a seconda delle fasce di età, che si concluderanno in febbraio, alla ripresa dei campionati, e che permetteranno alle varie squadre di rimanere “in tiro” anche durante la sosta invernale.

Per contrastare l’inattività durante i mesi di dicembre, gennaio e febbraio, il Centro Sportivo, sta già trasferendo da anni l’attività in palestra per i più piccoli, per la gioia di dirigenti, giocatori e genitori, ma quest’anno vuole fare di più, accogliendo il desiderio di molte società che hanno segnalato all’associazione le difficoltà di allenarsi in inverno. A tal proposito la Commissione calcio, coordinata da Giovanni Codazzi, ha ideato la Junior Winter Cup, dando la possibilità a chi desideri continuare a giocare all’aperto delle gare vere di poterlo fare tranquillamente attraverso questo torneo.

Le categorie principalmente coinvolte nell’iniziativa sono le annate 2004, 2003 e 2002, ossia i campionati Primavera, Under 12 e Under 13 del Csi, ma se dovessero arrivare richieste da parte di formazioni di Juniores, Allievi e Giovanissimi, anche della Federazione, il Csi sarebbe ben felice di organizzare una sezione apposita per coloro che desiderino sostituire gli scomodi allenamenti su terreni infausti e partite vere. La partecipazione avrà un costo simbolico di 20 euro a squadra, ad eccezione delle società che metteranno a disposizione le loro strutture.

È ovvio che, in caso di forte maltempo e di reale impossibilità di giocare, salvo alcune gare che potranno essere svolte sui terreni in sintetico, certi incontri non verranno disputati. I tornei sono organizzati attraverso dei concentramenti sui campi messi a disposizione dalle società iscritte. Oltre allo scopo di far giocare tutti tale iniziativa propone la finalità di responsabilizzare i ragazzi che vi prenderanno parte. Saranno infatti due gli aspetti fondamentali: la mancanza di classifiche e l’autoarbitraggio da parte degli atleti per evidenziare l’aspetto ludico-educativo.

La competizione prevede l’utilizzo di 5 o a 7 giocatori, scelti delle società sportive, per quanto riguarda i piccoli, mentre per i più grandi i dettagli saranno definiti una volta verificato il numero delle società aderenti. Così facendo davvero tutti potranno fare attività con i campionati fermi. La scadenza delle iscrizioni, aperte a chiunque, è stata fissata per sabato 15 novembre, mentre l’inizio del torneo, che sarà definito nei dettagli una volta completate le iscrizioni, è previsto per sabato 29 novembre. La conclusione dello stesso, in base alle condizioni metereologi che e alle iscrizioni, è prevista per i primi di febbraio, quando ripartirà l’attività regolare.

Santos-Under-12

“Si tratta di un’iniziativa che proponiamo per la prima volta – ci spiega Giovanni Codazzi, responsabile della Commissione tecnica calcio del Centro Sportivo – e che ci auguriamo possa soddisfare le esigenze delle tante società sportive, non solo quelle del Csi, che ci hanno chiesto di trovare soluzioni al periodo di stop invernale, allo scopo di tenere in forma i loro giocatori in vista del rush finale quando la stagione permetterà la ripresa dei campionato. Questa iniziativa è riservata ai ragazzi dal 2002 al 2004, ma se arriveranno richieste di società per ragazzi più grandi le prenderemo in considerazione e organizzeremo qualcosa ad hoc”.

Pubblicato in Articoli, Associazioni, Slide