Un sogno che diventa realtà…

Stampa articolo Stampa articolo

Martedì 22 ottobre sarà un giorno speciale per Francesco Messori, per la Polisportiva Virtus Correggio e, più in generale, per lo sport italiano: il capitano della Nazionale italiana amputati, farà infatti il suo esordio a Guastalla (RE), nella partita che la sua squadra giocherà, con inizio alle ore 17,30 al campo comunale di San Rocco di Guastalla, contro i pari età del Saturno Guastalla, gara valevole per il campionato provinciale under 14 CSI. Sarà la prima volta, dunque, che Messori, agli ordini di mister Nicola Simonelli, potrà agire nel suo ruolo di centravanti in una partita ufficiale tra normodotati. Il che rappresenta una “prima volta” assoluta anche nell’ambito dello sport nazionale, motivo di grande gioia ed emozione non solo per Francesco, ma anche per la Virtus Correggio, società per la quale Messori è tesserato da quest’anno.

Un altro capitolo di una storia che sta emozionando un po’ tutta Italia e che trasmette alcuni tra i valori più importanti nello sport e nella vita. “Siamo molto felici di poter condividere con Francesco questa tappa importante della sua vita – commenta il Presidente della Virtus Correggio, Roberto Magnani – per noi rappresenta una nuova sfida in coerenza al progetto educativo e formativo che, nato come espressione del coordinamento e della collaborazione di alcuni Oratori di Correggio (RE), ha l’obiettivo di promuovere attraverso lo sport iniziative e attività a forte vocazione inclusiva. Nella nostra società sportiva – continua Magnani – non esiste la classica selezione sportiva ma cerchiamo di tradurre sul campo e in palestra la nota parabola evangelica dei talenti e quindi aiutare ciascun ragazzo e ragazza ad esprimere al meglio le qualità uniche e preziose di cui sono portatori. In Virtus tutti gli atleti sono dei talenti! Francesco sotto questo profilo – conclude il Presidente – con la sua tenacia e il suo spirito di sacrificio, ci sta certamente facilitando in questo nostro meraviglioso e impegnativo compito”.

Foto-Messori-Virtus-Correggio

Francesco Messori

La storia di Francesco Messori, ragazzo nato a Correggio (RE), privo di una gamba, prende il volo nel 2011 quando il CSI, tramite il presidente nazionale Massimo Achini, si attiva per realizzare i suoi due desideri: giocare a calcio disputando partite vere e non solo amichevoli e formare una squadra Nazionale amputati.

Grazie a una speciale deroga concessa dalla Federazione, Francesco ha fatto dunque il suo esordio in un torneo ufficiale il 5 febbraio 2012, a Cremona, e l’8 dicembre dello stesso anno ad Assisi è nata la squadra Nazionale amputati, grazie alla rete di contatti messa in piedi tramite i social network. Gli Azzurri hanno disputato il primo match ufficiale l’anno seguente, il 27 aprile 2013, ad Annecy, in Francia. La Nazionale italiana amputati aderisce alla WAFF (World Amputee Football Federation) e si sta preparando per i Mondiali di categoria, in programma in Messico nel prossimo dicembre.

 

 

Pubblicato in Articoli, Associazioni