Il “tetris” della stagione teatrale novellarese

Stampa articolo Stampa articolo

La stagione teatrale 2014/2015 del Teatro della Rocca Franco Tagliavini di Novellara? Un tetris in cui teatro ragazzi, spettacoli, festival, coproduzione e territorio si agganciano perfettamente.

L’assessore alla cultura Marco Battini l’ha definita così la nuova stagione teatrale che è stata presentata con una grande festa e coinvolgimento delle realtà culturali di Novellara domenica 5 ottobre in centro storico.

Teatro ragazzi – Il Teatro Ragazzi nella Bassa Reggiana nasce sul finire degli anni settanta a Guastalla, una fra le prime esperienze di teatro per la scuola e per i giovani sorte in Regione. Questa prima esperienza si è poi sviluppata aggregando i Comuni della Bassa Reggiana grazie alla gestione artistica dell’associazione Mirart che garantisce, anno dopo anno, proposte artistiche di qualità e di ricerca. Corpo docenti, famiglie e bambini confermano ogni anno di apprezzare l’offerta sia rivolta alle scuole, sia alle famiglie, facendo sempre il tutto esaurito ogni spettacolo. Sarà proprio la rassegna “Di domenica in domenica” ad inaugurare la stagione teatrale, domenica 19 ottobre con lo spettacolo d’animazione su nero “Giocagiocattolo” del Teatro del Bratto, dove i protagonisti sono solo i giocattoli e la magia che trasmettono.

Di domenica in domenica ha inoltre in rassegna, a cura della compagnia Eccentrici Dadarò “Peter Pan” il 14 dicembre e “Un anatroccolo in cucina” liberamente ispirato dalla fiaba di Hans Christian Andersen. Gli spettacoli , tutti per ragazzi fino ai 12 anni iniziano alle ore 16.00.

Spettacoli – C’è già grande attesa e richiesta per quello che si preannuncia come lo spettacolo di punta della stagione novellarese, “Magazzino 18” di Simone Cristicchi in programma per domenica 16 novembre ore 21.00 per la regia di Antonio Calenda sulle vicende istriane sul finire della Seconda guerra mondiale. “Magazzino 18” è un edificio realmente esistente nel porto vecchio di Trieste, dove furono portati e custoditi mobili e masserizie dei trecentocinquantamila esuli istriani, mai recuperati dai proprietari per oltre sessant’anni. Un luogo o, meglio, un cimitero della memoria.

Inaugurazione teatro

Sabato 25 ottobre alle ore 21.00 va in scena “Magnitudo Emilia” per la regia di Lucia Pantano, uno spettacolo che nasce dall’esperienza di otto mesi di laboratorio teatrale a seguito del tragico terremoto che colpì l’Emilia nel 2012, per fare memoria, per rendere omaggio, per riflettere insieme sull’esperienza del terremoto in un modo diverso. E’ un documentario teatrale che unisce teatro d’installazione, prosa e danza, lo spettacolo “Andy” sulla vita di Andy Warhol del centro teatrale europeo Etòile del 28 novembre, mentre il 12 dicembre con replica il 13 saranno sul palco Valeria Barreca, Eva Martucci e Carolina Migli Bateson di NoveTeatro con la commedia nera e brillante liberamente tratta da “Boston marriage” di David Mamet per la regia di Gabriele Tesauri.

Altrarte con gli attori imperfetti della Compagnia AltrarteTeatro presentano “Fragile sublime” l’11 e 12 aprile, il 27 e 28 maggio saranno sul palco con Rita Croce e le sue coreografie per “Vento che danza nei luoghi e nel tempo”.

Chiude la rassegna degli spettacoli teatrali la compagnia Oblivion di cui la novellarese Francesca Folloni ne fa parte sin dagli inizi. Il 24 aprile alle ore 21.00 gli Oblivion aprono al pubblico l’archivio portatile “Oblivion.zip”, e presentano il meglio del loro repertorio, con la novità di interagire con il pubblico, che farà da terzo incomodo.

Territorio – Anche quest’anno numerose realtà locali sono state inserite nel cartellone della stagione con il chiaro intento di voler salvaguardarle e valorizzarle nelle loro professionalità, esperienza e radicamento con il territorio. Si parte con “Don Milani – il musical”. L’Oratorio “Cristo Re” di Novellara sta lavorando da mesi a questo spettacolo musicale che vuole essere un’occasione di crescita per tutti gli interpreti e per il pubblico. Il forte e piacevole messaggio del musical “Don Milani” sosterrà anche la scuola di Novellara poiché il netto ricavo andrà alla borsa di studio ‘MARTA BELTRAMI’.(info davideb57@libero.it e www.musicaldonmilani.it).

Il Circolo Culturale Omnibus offre ai suoi associati e non solo un “Concerto di Natale” con musiche di Puccini, Verdi, Rossini, Adam e Brahms il 21 dicembre. In occasione del Giorno della Memoria il 27 gennaio saliranno sul palcoscenico gli studenti dell’Istituto Comprensivo di Novellara insieme a Etòile e alla scuola di danza locale per uno progetto sperimentale dal titolo “Lab Memoria”. Confermata anche quest’anno in cartellone l’ottava rassegna della scuola di teatro di NoveTeatro con Intransos 2015 (22 aprile e 9-16-17-23 maggio).

Festival – Per il terzo anno consecutivo Novellara ospiterà centinaia di giovani studenti da tutt’Italia ed Europa con il Festival Internazionale Teatro Lab dal 17 al 28 marzo, con anteprima il 28 febbraio con lo spettacolo “Happines Project”. Non è trascurata la musica grazie al Festival del Ritmo del  18 e 19 aprile e al Mini festival jazz rock” della scuola di musica locale in programma dal 29 maggio al 2 giugno.

Co-produzione – L’amministrazione comunale si metterà alla prova con una co-produzione insieme a Etòile dello spettacolo di prosa sul tema dell’omofobia del 10 gennaio “Le cose cambiano”.

Per maggiori informazioni: http://www.comunedinovellara.gov.it/servizi/menu/dinamica.aspx?idArea=647&idCat=8067&ID=8067

IMG_0039

 

 

Pubblicato in Articoli