La nuova campagna abbonamenti de La Libertà

Stampa articolo Stampa articolo

Quest’anno la campagna abbonamenti a La Libertà  si apre un mese prima del solito, con l’obiettivo di concludersi pure in anticipo, entro il 31 gennaio 2015.

Nell’ultimo anno non sono mancate le novità, a cominciare dal debutto del giornale in versione anche digitale, per continuare con il sito internet www.laliberta.info aggiornato quotidianamente e con le co-produzioni televisive, confermate, del “TeleSettimanale” diocesano e di “Vangelo e vita”, senza contare le presenze sui social network.

Lanciamo la campagna abbonamenti 2015 nell’imminenza della Giornata di Avvenire e dei media diocesani: la nostra redazione ha curato la pagina reggiano-guastallese che uscirà su Bologna7, il supplemento festivo del quotidiano cattolico, nell’edizione di domenica 12 ottobre. Un’altra collaborazione, nel segno del binomio comunicazione-missione che anima non solo e non tanto l’attività giornalistica degli operatori ecclesiali, ma in generale la vita della Chiesa.

campagn-abbonamenti

CLICCA QUI E ACCEDI ALLA PAGINA “COME ABBONARSI” PER CONSULTARE PACCHETTI E OFFERTE

Internet, come ampiamente annunciato dagli esperti, è diventato il coagulo e in un certo senso il motore dei diversi media, ma non per questo soppianterà, per lo meno a breve termine, gli strumenti tradizionali dell’informazione.

Prendiamo il nostro caso, giusto per non parlare di massimi sistemi: ha ancora senso abbonarsi a La Libertà, se c’è già un sito internet?
Certo, perché solo il giornale, con la sua organizzazione, fornisce il quadro completo delle notizie e degli appuntamenti diocesani. O dà la possibilità di approfondire il magistero del vescovo e di accompagnare i fatti ai commenti, oltre il caos che in genere si sviluppa nelle “discussioni” on-line.
Poi ci sono vantaggi in più: per esempio, la settimana prossima tutti i nostri abbonati riceveranno gratuitamente a casa, in allegato al giornale, la nuova (e prima) Lettera pastorale di monsignor Camisasca, “Il dono del diaconato permanente”.

Lo sviluppo delle nuove tecnologie rinnova anche l’offerta delle nostre proposte di sottoscrizione, con prezzi che restano bloccati (come nel caso dell’abbonamento cartaceo) o addirittura si riducono (come per l’opzione solo digitale).

Le quote 2015 sono dunque così configurate:

abbonamento cartaceo: 42 euro

abbonamento digitale: 30 euro

abbonamento full: 50 euro
(full = cartaceo + digitale)

I tre pacchetti sono acquistabili anche on-line, direttamente da www.laliberta.info, oppure con le modalità consuete (versamento in contanti presso il Seminario, bonifico bancario, conto corrente postale).
Come sempre, apprezzeremo e ringraziamo fin da ora chiunque ci aiuterà a incontrare nuovi abbonati o ad alleviare le tribolazioni economiche rinnovando l’abbonamento come sostenitore (60 euro).
Con la puntualità e l’interesse di tanti, La Libertà può rimanere un luogo di incontro e di confronto per tutti: appassionato alla vita della Chiesa, multimediale, cristianamente orientato.

Edoardo Tincani

campagna-abbonamenti1jpg

Pubblicato in Articoli, Slide, Vita diocesana