Una notte al Museo con Moon Underground

Stampa articolo Stampa articolo

La Cultura Underground ai Musei Civici di Reggio Emilia. Sabato 27 Settembre dalle 19.00 alle 24.00 street artists, arte madonnara, street dance, strumenti musicali costruiti con i rifiuti e molto altro ancora per un programma che riunisce varie discipline che fanno parte di una cultura alternativa. Ancora una volta le contaminazioni culturali, le ibridazioni e la multidisciplinarietà saranno le cifre che caratterizzano l’attività culturale di MOON. La serata è a ingresso gratuito. “Moon Underground”, organizzato dall’Associazione Culturale MOON, in collaborazione con la Cooperativa Le Macchine Celibi e i Musei Civici con il contributo de I Reggiani per esempio, è inserito nel programma della Giornata della Cittadinanza Solidale, momento all’insegna della cittadinanza attiva e solidale, che collegherà le piazze e i luoghi del nostro territorio a quelle di tutta la regione Emilia Romagna. La serata sarà occasione anche per presentare e ringraziare l’attività dei volontari di Fotografia Europea e dei Musei Civici di Reggio Emilia.

miatralvia strumenti

Già nel pomeriggio, a partire dalle 16.00 (orario di apertura dei Musei), quattrordici artisti della Scuola di Grazie di Curtatone (MN), esperti di Arte Madonnara, saranno in loco per mostrare ai visitatori come funziona quest’arte centenaria: si tratta della realizzazione di disegni con gessetti o altro materiale povero sull’asfalto o sul cemento dei centri urbani. Aprirà alle ore 19.00 l’immancabile aperitivo accompagnato da un dj set. La programmazione musicale inizierà alle 19.50 con il dj set Funky di DJ Pylone, che farà dello scratch un’arte. Proseguirà a più riprese (ore 21.30 e 23.25) con una performance di ”concerto riciclato” dei Miatralvia, cinque giovani studenti della cooperativa sociale Lumezia che proporranno una musica nata da oggetti presi dalle discariche. Il loro nome in dialetto vuol dire “non buttarlo via” e la filosofia è quella di salvare gli oggetti per dargli vita nuova. Dalle 22.00 sono in programma le sonorità sperimentali dei Bubbles, che uniscono una base rock-grunge a synth oscillatori e basi elettroniche, ignorando le barriere tra i vari generi musicali. Le performance musicali si alterneranno alla danza urbana e Parkour (disciplina metropolitana nata in Francia agli inizi degli anni ’90 basata sull’esecuzione di un percorso, superando qualsiasi genere di ostacolo sia presente con la maggior efficienza di movimento possibile), grazie al ballerino e runner Tomas Betti (membro del noto gruppo Break the Funk) e al vincitore di vari contest nazionali Simon Sdido (membro dei gruppi Lasagna Style e Flexible Flav) che si esibiranno in danze e salti acrobatici nello splendido cortile interno del palazzo. Uno spazio importante verrà dedicato all’immancabile lavoro di due street artist: Iko Pat e Balo interagiranno con il pubblico nella realizzazione di live painting rispettivamente con vernici e bombolette spry.

L’iniziativa è ad ingresso gratuito e senza obbligo di prenotazione
Info: 0522 456477 Musei Civici – uffici, via Palazzolo, 2
0522 456816 Musei Civici di Palazzo S. Francesco, via Spallanzani, 1
musei@municipio.re.it

miatralvia

Il gruppo Miatralvia

 

Pubblicato in Archivio