Calendario Liturgico 27 – 28 agosto

Stampa articolo Stampa articolo

Mercoledì 27 agosto – Memoria di Santa Monica

La memoria di Santa Monica (331-387), mamma di Sant’Agostino, è celebrata concordemente da quasi tutte le confessioni cristiane in questo giorno.

Tra i Santi di questo giorno, si segnalano due vescovi, di cui diversi scritti sono riportati nell’Ufficio di Lettura della Liturgia delle Ore: il monaco San Cesario d’Arles (+ 27 agosto 543), famoso per i suoi Sermoni, potrebbe essere invocato come patrono dei predicatori! Come sant’Ambrogio e altri santi pastori, soccorse i poveri vendendo i tesori della Chiesa. L’altro vescovo è Sant’ Amedeo di Losanna (+ 27 agosto 1159), considerato un assertore dell’assunzione di Maria.

In questo giorno siamo particolarmente in comunione di preghiera con la Congregazione Mariana delle Case della Carità, che alle 10 si raduna nella Basilica della Ghiara e celebra l’Eucaristia per l’apertura solenne del Capitolo generale (si concluderà in Cattedrale la domenica 28 settembre coi Vespri presieduti dal Vescovo).

 

Giovedì 28 agosto – Memoria di Sant’Agostino, vescovo e dottore della Chiesa

Come per la madre Monica, anche la memoria del santo vescovo d’Ippona, Agostino (354-430) è memoria ecumenica, essendo celebrata concordemente in questo giorno da tutte le confessioni cristiane (esclusi solo i copti e gli etiopici), con vari titoli che indicano l’importanza di questa figura per la Chiesa non solo dei primi secoli, ma di sempre: padre della Chiesa, maestro della fede, dottore della Chiesa, dottore universale.

Nel calendario dei Santi, oggi si ricorda un personaggio biblico: sant’Ezechia, re di Giuda (dal 721 circa al 693 a. C.), la cui nascita fu profetizzata da Isaia (il famoso oracolo al capitolo 7, divenuto profezia della nascita del Messia da una vergine); fu promotore di una grande riforma religiosa, tanto da essere considerato il più retto dei discendenti davidici

Pubblicato in Archivio