Lunedì 23 giugno Concerto Soli Deo Gloria

Stampa articolo Stampa articolo

Lunedì 23 giugno,  ore 21,  Reggio Emilia Circoscrizione Città Storica, Battistero in piazza Prampolini concerto per la solennità di San Giovanni Battista.

Si esibiscono: Silvia Mazzon al  violino, Bernardino Zanetti all’organo, con la partecipazione del Coro della Cappella Musicale San Francesco da Paola diretto da Silvia Perucchetti.

Il programma

Johann Sebastian Bach
(Eisenach, 21 marzo 1685 – Lipsia, 28 luglio 1750)
Partita in re minore
Allemanda, Corrente, Sarabanda, Giga

Claudio Merulo
(Correggio, Reggio Emilia 8 aprile 1533 – Parma, 4 maggio 1604)
Canzon “La Rolanda”

Francesco Maria Veracini
(Firenze, 1 febbraio 1690 – Firenze, 31 ottobre 1768)
Largo

Andrea Gabrieli
(Venezia, 1533 circa – Venezia, 30 agosto 1585)
Canzon Ariosa

Anonimo XI secolo (Guido d’Arezzo?)
Ut queant laxis inno in canto gregoriano
per i Vespri della solennità della natività di San Giovanni Battista (24 giugno)

Tomás Luis de Victoria
(Avila, 1548 – Madrid, 1611)
Ut queant laxis
inno per coro a quattro voci In festo S. Ioannis Baptistae
da Hymni totius anni, Roma, ex typografia Dominici Basae, 1581

Orlando di lasso
(Mons, 1532 – München, 1594)
Ut queant laxis
mottetto per coro a cinque voci sui nomi delle note
da Sacrae Cantiones quinque vocum, München, Adamus Berg, 1582

Andrea Luca Luchesi
(Motta di Livenza, 23 maggio 1741 – Bonn, 21 marzo 1801)
Toccata in Fa

Tomaso Antonio Vitali
(Bologna, 7 marzo 1663 – Modena, 9 maggio 1745)
Ciaccona in sol minore

Claude Balbastre
(Digione, 8 dicembre 1724 – Parigi, 9 maggio 1799)
Cannonade

Gli interpreti

Silvia Mazzon: ha iniziato lo studio del violino a quattro anni sotto la guida della Prof. Veneziana Franca Pellegrinotti, allieva del celebre M° Ferro. A nove anni è stata anche eccezionalmente ammessa a
frequentare i corsi tenuti dai M.i P. Vernikov, D. Bogdanovic, presso l’accademia di perfezionamento S. Cecilia di Portogruaro. Dal ’99 al ’08 ha frequentato regolarmente i corsi di violino presso la Scuola Musicale di Fiesole tenuti dai M.i P. Vernikov, I. Grubert, A. Vinnitsky e O. Semchuk e ha partecipato ai seminari e masterclass tenuti da Z. Gilels, J. Rachlin, D. Sitkovesky, M. Frischenshlager , K. Wegrzyn.

Ha frequentato, inoltre, i corsi tenuti dal Trio di Parma presso la scuola del Trio di Trieste. Nel 2006 ha conseguito il diploma accademico di secondo livello con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “A. Buzzolla” di Adria presentando una tesi dedicata al violinista Joseph Joachim sotto la guida della prof.-relatrice C. Nonnato. Nel 2013 ha ottenuto presso il Conservatorium Van Amsterdam, nella calsse di violino del M’ Ilya Grubert, il titolo di Master of Music, con tesi dedicata alle Sonate di Brahms.
Silvia ha vinto numerosi concorsi nazionali e internazionali:

-Concorsi solistici: terzo e secondo posto al Concorso Internazionale di Stresa, primo posto al Concorso “Riviera della Versilia” , primo alla rassegna del Concorso Nazionale di Vittorio Veneto con menzione speciale di merito e borsa di studio M. Benvenuti. Nel 2005 ha vinto il 15’ Concorso Nazionale della Società Umanitaria di Milano dove è stata premiata dal Ministro della Pubblica Istruzione e dal M.stro M. Abbado. Nel 2007 si è classificata al terzo posto exequo (primo premio non assegnato) al 28’ Concorso Biennale di violino “Premio Città di Vittorio Veneto” .

-In Trio con il Trio Operacento: ha vinto il primo premio al concorso Nuovi Orizzonti di Arezzo, al Concorso Internazionale di musica da camera “Cameristi dell’ Alpe Adria” , al Concorso Internazionale “Luigi Nono” e il secondo premio al concorso Internazionale “Rovere d’oro” . Con lo stesso Trio ha ottenuto dallo storico Trio di Trieste la possibilità di eseguire registrata dalla RAI dei brani composti dagli autori contemporanei Daniele Zanettovic e Giampaolo Coral.

-In duo violino-pianoforte: ha vinto nel 2010 il primo premio al V concorso Internazionale di Musica da Camera “Hyperion” (Roma) e nel 2011 ha vinto il secondo premio al Concorso Internazionale di musica da camera Gaetano Zinetti e il premio come miglior gruppo cameristico italiano al premio internazionale “Salieri-Zinetti”. Nel 2012 ha vinto il 2’ premio al concorso di musica da camera “ Giulio Rospigliosi” e il 2’
premio al concorso Intrenazionale di musica da Camera della Val Tidone (1’ non assegnato).

Silvia ha tenuto recitals in numerose rassegne musicali e festivals in città italiane ed europee per importanti associazioni musicali (associazione Euterpe, festival Galuppi, Chiesa della Pietà, fondazione D. Ciani di
Venezia e Stresa, associazione Antonio Salieri, associazione musicale Lucchese, centro studi musicali F. Busoni di Empoli, Humaniter di Napoli, Festival Uto Ughi per Roma, Scuola di Musica di Fiesole,
Festival di Portogruaro, Accademia Filarmonica di Lubijana, Casa della Musica di Parma, Teatro Arrigoni di S. Vito, International Holland Music Session, Loggione della Scala di Milano, Istituto Italiano di
Cultura di Barcellona, Istituzione Sinfonica Abruzzese, Sant’ Ander, Istituto di cultura di Colonia, musica in circolo di Parma e altre) e ha suonato in formazioni cameristiche con importanti musicisti tra i quali i chitarristi Emanuele Segre e Claudio Piastra, i violoncellisti Boris Baraz, Teodora Campagnaro ed Enrico Dindo, le prime parti del Teatro della Scala Francesco Manara e Simonide Braconi, i pianisti Marco Grisanti, Sander Sitting, Alessandro Specchi e molti altri.

Si dedica anche alla Musica Contemporanea: collabora col compositore Mario Pagotto col quale ha realizzato nel 2002 il cd “Dove dimora la luce” edito dalla Velut Luna e ha eseguito nel 2006 la prima assoluta in qualità di solista del concerto per violino violoncello e orchestra “Quadriferiae”, e collabora col compositore veneziano Claudio Ambrosini del quale ha eseguito in più occasioni il brano per violino solo “Icaros” composto nel 1981. Nell’ambito Futurista, invece, è stata impegnata in diverse formazioni cameristiche col pianista Daniele Lombardi e in qualità di primo violino del Futurquartetto col quale si è esibita a Mosca e a Roma in diretta Radio Rai.

Ha collaborato col pianista Goran Filipec per la realizzazione della prima registrazione integrale assoluta dell’opera per pianoforte del pianista, pedagogo e compositore di Rijeka Ivo Maek (1914-2014) realizzato nel centenario della sua nascita. Dal 2009 fa parte de“i Filarmonici di Roma”, Orchestra da Camera che si esibisce con il violinista Uto Ughi e coi quali ha suonato anche in qualità di solista (S.Ander-Spagna). Sempre dal 2009 viene invitata dalla stesso Maestro al famoso Festival “Uto Ughi per Roma” come spalla, camerista e in qualità di solista con l’ orchestra.

Recentemente è stata invitata a suonare nell’ orchestra da camera “I Solisti di Pavia” del M’ Enrico Dindo ed è membro dei Solisti dell’ Opera Italiana.
Insegna violino presso l’Istituto Pareggiato “A. Peri” di Reggio Emilia.
Bernardino Zanetti: nato a Musile di Piave (Ve), ha conseguito i diplomi di Organo e Composizione Organistica, Pianoforte Principale, Prepolifonia e Canto Gregoriano, Musica Corale e Direzione di Coro, Canto (ramo cantanti), Canto (ramo didattico), Musica Vocale da Camera. Ha partecipato in qualità di organista a corsi e concorsi perfezionandosi con artisti di fama internazionale. Ha tenuto concerti d’organo in Italia, Germania, Francia, Austria, Svizzera, Polonia e in altri paesi europei. In qualità di Direttore di Coro ha conseguito premi a livello nazionale, tenuto concerti in tutta Europa e registrazioni per le televisioni: Italiana, Austriaca, Svizzera, Francese, Belga. Ha al suo attivo incisioni discografiche come organista, direttore di coro e cantante solista, in numerose formazioni cameristiche.
Le sue composizioni vocali e strumentali hanno ottenuto premi e riconoscimenti in vari concorsi di composizione e pubblicate dalle Edizioni Europee (MI), Associazione Cori Piemontesi e Armelin (PD). Organista e pianista di formazioni vocali e strumentali, è inoltre Presidente dell’Associazione Accademia Musicale di San Donà di Piave (VE).
Artista stabile del Teatro La Fenice di Venezia, in qualità di cantante solista ha interpretato per vari Enti fra cui il Conservatorio B. Marcello ed il Teatro La Fenice di Venezia, opere di Caldara, Lotti, Faurè e autori
contemporanei quali Petrassi, Mortari, Bussotti, Nono e Sinopoli.
Coro della Cappella Musicale S. Francesco da Paola: diretto da Silvia Perucchetti il Coro della Cappella Musicale S. Francesco da Paola, fondato nel 1995 dal Can. Prof. Don Guglielmo Ferrarini e dall’Organista Titolare e Maestro di Cappella Renato Negri in occasione del restauro e ampliamento del prestigioso organo costruito da Pierpaolo Bigi, dal 2006 è diretto – su invito di Renato Negri – dalla musicologa Silvia Perucchetti. Oltre all’organizzazione di stagioni concertistiche alle quali partecipano i nomi più illustri del panorama musicale internazionale (G. Leonhardt, T. Koopman, S. Preston e tanti altri), il Coro della Cappella Musicale San Francesco da Paola vanta esibizioni e collaborazioni di prestigio, fra cui un concerto con il Renè Clemencic Consort (diretto da R. Clemencic) per la Messe de Notre Dame di Guillaume de Machault, il cornettista Bruce Dickey, il soprano Monica Piccinini ed il gambista Patxi Montero.
Attualmente si rivolge al repertorio del pieno Rinascimento sacro e profano con particolare attenzione alle opere di polifonisti reggiani e/o attivi anticamente sul territorio, oppure conservate presso archivi e
biblioteche della Città. Il Coro, composto da musicisti, appassionati e numerosi giovani musicologi, ha tenuto concerti a Reggio, Parma, Cremona, Forlì, Mantova, Brescia, Sesto S. Giovanni, nel Duomo di
Modena ed è regolarmente ospite di varie rassegne ed eventi, fra cui Soli Deo Gloria. Organi, Suoni e Voci della Città, Musica intorno al Fiume e M.O.O.N. Museum Ordinary Open Night. Collabora abitualmente con l’ensemble di musica antica Palma Choralis di Cremona per la realizzazione di concerti contraddistinti da attenta ricerca musicologica e dalla riscoperta di musiche inedite (fra questi, Te lucis ante terminum: Musiche per l’Ufficio di Compieta a Reggio fra ‘500 e ‘600; Officium stellae: Polifonie in cerca della stella fra Medioevo e Rinascimento; Dialoghi intorno al Presepio: canti, laude e sacri concerti dai fondi musicali della Biblioteca Panizzi, dedicata all’esecuzione integrale del Dialogo intorno al Presepio di nostro Signore a tre voci di G. F. Anerio, il cui unico esemplare a stampa al momento censito mondo si trova conservato a Reggio presso la Biblioteca Panizzi; Surge propera, amica mea! e altri concerti a corredo di mostre internazionali d’arte contemporanea a Brescia).
Il 31 maggio 2014 ha inaugurato, insieme a Renato Negri all’organo, il IX Festival Organistico Internazionale Città di Paola (Cosenza).
Coro della Cappella Musicale San Francesco da Paola
Sandra Bugolotti, Patrizia Chierici, Cristina Guidotti,
Daniela Iotti, Orietta Morelli, Simona Ruffini soprani
Fabio Ghizzoni controtenore
Dina Bartoli, Sofia Fattorillo, Eleonora Maccaferri,
Maria Elisa Rinaldi, Cecilia Panciroli, Laura Zambianchi contralti
Lorenzo Baldini, Omar Campi, Andrea Caselli,
Massimiliano Fontanelli, Corrado Pessina, Vanni Sacchetti tenori
Federico Bigi, Federico Buffagni, Alberto Denti,
Fabrizio Ferretti, Paolo Giorgi, Massimo Manghi bassi
Silvia Perucchetti: nata nel 1983, Silvia Perucchetti inizia a studiare pianoforte giovanissima a Parma con Alessandro Nidi, per poi continuare a Reggio Emilia con Lorenzo Fornaciari; per qualche anno ha inoltre studiato canto barocco sotto la guida di Monica Piccinini.
Nel 2009 si è laureata cum laude in Musicologia presso l’Università di Pavia (sede di Cremona) con una tesi di specializzazione dedicata ai repertori sacri a tre voci fra tardo ‘500 e primi del ‘600, seguita dal prof.
Rodobaldo Tibaldi. Ha insegnato Teoria musicale presso l’Istituto Diocesano di Musica Sacra di Modena e pianoforte e solfeggio presso la Scuola di Musica di Sant’Ilario d’Enza (RE) dal 2005 al 2011; attualmente
è bibliotecaria presso la Biblioteca “A. Gentilucci” dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “A. Peri”, ha catalogato fondi antichi e musicali nelle città di Bologna, Vignola (MO) e Borgotaro (PR) e nella Biblioteca
Municipale “Panizzi” di Reggio Emilia.
Già collaboratrice per il bimestrale BresciaMusica, dal 2005 partecipa stabilmente al progetto Medioevo Musicale – Bollettino bibliografico della musica medievale per la Fondazione Franceschini di Firenze. Cura abitualmente la preparazione dei programmi di sala per varie rassegne concertistiche (Soli Deo Gloria di Reggio E., Grandezze & Meraviglie di Modena, Settimane di musica barocca di Brescia, Giovanni Paisiello Festival di Taranto, Ensemble Il Teatro delle Note di Parma, Barocco Festival Leonardo Leo di Brindisi), e ha al suo attivo pubblicazioni di saggi e contributi musicologici, fra cui la redazione della voce enciclopedica Italia. La musica sacra. Il Seicento all’interno dell’Enciclopedia Ortodossa (tomo XXVIII, Mosca 2012) e le note musicologiche per vari CD di musica antica (etichette Verso di Madrid, MV Cremona, Soli Deo Gloria). Spesso relatrice in conferenze a carattere musicologico e in conferenze- concerto di sua ideazione, sta lavorando ad un progetto di trascrizione, studio e valorizzazione concertistica del repertorio polifonico conservato nelle biblioteche e negli archivi reggiani.
Fra 2001 e 2005 ha cantato stabilmente nel Coro Polifonico di Reggio E. diretto da S. Giaroli, coro del quale è stata direttore per l’anno 2006; dal 2006 dirige il Coro della Cappella Musicale S. Francesco da Paola, il Coro Mavarta di Sant’Ilario e ha diretto in più occasioni il Coro dell’Istituto “Dossetti” di Cavriago. Ha frequentato i corsi di direzione corale.

Renato Negri

Reggio E. Battistero – 23 giu 2014 – Prog sala –

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura