ASSEMBLEA NAZIONALE DI AZIONE CATTOLICA: UN GRANDE MOMENTO ASSOCIATIVO

Stampa articolo Stampa articolo

La XV assemblea nazionale di Azione Cattolica, la prima dell’era di Papa Francesco, ha rappresentato un momento veramente esaltante per i quattro delegati reggiani: Andrea Cavazzoni (presidente diocesano), don Francesco Avanzi (assistente diocesano), Simone Malagoli (Azione Cattolica Giovani) e Samuele Ragazzi (Azione Cattolica Ragazzi).

L’assise si è svolta dal 30 aprile al 3 maggio a Roma presso la “Domus Pacis” sul tema “Persone nuove in Cristo Gesù. Corresponsabili della gioia di vivere”, presieduta da Emilio Inzaurraga, presidente dell’Azione Cattolica argentina e coordinatore del forum internazionale di A.C.

I quattro giorni di intenso lavoro in assemblea e nei gruppi hanno costituito un grande momento formativo, associativo e di Chiesa anche per i rappresentanti di Reggio Emilia.

Forti e impegnative le indicazioni date dal neo assistente generale, il vescovo Mansueto Bianchi, dal segretario generale della CEI mons. Nunzio Galantino e dai cardinali Parolin (Segretario di Stato) e Bagnasco (presidente della CEI) e dal presidente nazionale Franco Miano, che ha concluso il secondo mandato alla guida dell’A.C.

Certamente è stato assai emozionante e coinvolgente l’incontro con Papa Francesco in sala Nervi: udienza a cui hanno partecipato i presidenti diocesani e parrocchiali e gli assistenti diocesani di tutta Italia.

 

Delegati reggiani con il vescovo Bianchi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nella foto: I delegati reggiani assieme al neo-assistente generale mons. Mansueto Bianchi

 

 

 

 

 

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana