Pellegrinaggio della Cappella Musicale San Francesco da Paola di Reggio Emilia (Parrocchia di Ospizio) al Santuario di San Francesco da Paola a Paola (Cosenza)

Stampa articolo Stampa articolo


Sabato 31 maggio la Cappella Musicale San Francesco da Paola,  con sede nell’omonima Parrocchia di Ospizio di Reggio Emilia, sarà protagonista del concerto di apertura della X edizione del Festival Organistico Internazionale che si svolge sul grande organo della nuova Chiesa del Santuario di San Francesco da Paola, Patrono della Calabria,  in Provincia di Cosenza.

Il concerto vedrà la partecipazione del Coro della Cappella Musicale San Francesco da Paola, diretto dalla musicologa Silvia Perucchetti e di Renato Negri, Organista titolare e Maestro di Cappella della chiesa San Francesco da Paola di Reggio. Il Coro, attivo in questa formazione dal 2006 e ampliatosi negli ultimi anni accogliendo numerosi giovani laureati in Musicologia, musicisti e appassionati, porterà in Calabria il proprio repertorio di elezione, la polifonia rinascimentale di Palestrina, Victoria e Orlando di Lasso. Renato Negri si cimenterà all’organo, fra gli altri brani,  nella monumentale Passacaglia in Do minore di J. S. Bach.

Risulta evidente che questo importante traguardo raggiunto dalla compagine reggiana assume  un particolare significato simbolico trattandosi di un vero e  proprio pellegrinaggio  di una delle tante comunità dedicate a San Francesco da Paola sparse per il mondo verso la Casa Madre del Minimi, la congregazione fondata a San Francesco nella bellissima cittadina calabra.

La Cappella Musicale San Francesco da Paola è stata fondata nel 1995 dal maestro Renato Negri a seguito della costruzione del nuovo organo da parte dell’organaro Pierpaolo Bigi,  un poderoso  strumento musicale  caparbiamente voluto dall’allora Parroco Can. Prof. Don Guglielmo Ferrarini, tanto particolare e perfetto da essere inserito nell’Orgelfuherer Europa, su cui si sono esibiti tutti i più celebrati organisti del mondo nell’ambito della stagione concertistica prima (dal 1995 al 2005) e della rassegna Soli Deo Gloria (dal 2006 ad oggi).

Fin dal 1995 Don Guglielmo Ferrarini volle per la sua chiesa un organista e maestro di cappella professionista, sia per l’attività liturgica che nella sfera più squisitamente culturale con la realizzazione di un cospicuo numero di concerti. La tradizione dei concerti è ancora viva oggi grazie alla disponibilità dei parroci che di Ospizio, Don Luca Ferrari prima e Don Pietro Adani che tutt’ora guida la parrocchia reggiana.

L’invito da parte della Città di Paola e della Comunità dei Minimi e dell’organista titolare del Santuario di San Francesco da Paola di Cosenza, maestro Matteo Golizio, segna una della tappe più importanti e significative dell’istituzione musicale reggiana. 

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura