Calendario della Settimana Santa e le celebrazioni con il Vescovo

Stampa articolo Stampa articolo

A cura dell’ Ufficio Liturgico della Diocesi.

Settimana Santa 2014

 

Le celebrazioni presiedute dal Vescovo Massimo

e la preghiera quotidiana in Cattedrale

 

Domenica 13 aprile – Domenica delle Palme e della Passione del Signore

– Alle 10.15, con il ritrovo davanti alla Basilica di S. Prospero, il Vescovo Massimo presiede la celebrazione delle Palme e della Passione del Signore per le tre parrocchie riunite della Cattedrale, di San Prospero e di Santa Teresa: sul sagrato della Basilica, rito della commemorazione dell’ingresso del Signore a Gerusalemme; processione con le palme e i rami d’olivo dalla Basilica del Santo Patrono verso la Cattedrale, dove il Vescovo presiede la Messa della Passione (con l’ascolto del racconto secondo Matteo).

– Alle 16.45, nel Coro della Cattedrale: «La Passione secondo Matteo» – Lettura drammatizzata degli allievi del corso Dare voce alla Parola dell’Istituto di Musica e Liturgia.

– Alla 18, in Cattedrale, la Messa con il rito della commemorazione dell’ingresso del Signore a Gerusalemme è presieduta dal vicario episcopale, Mons. Francesco Marmiroli.

* Oggi ricorre il 69° anniversario dell’uccisione del giovanissimo seminarista, il beato Rolando Rivi. Poiché, come quest’anno, il 13 aprile ricorre nella Settimana Santa o, più spesso, nell’Ottava di Pasqua, quando comunque le memorie dei Santi sono omesse, i Vescovi di Modena e Reggio hanno chiesto ed ottenuto che la memoria liturgica del beato Rolando Rivi sia celebrata il 29 maggio, nel ricordo del giorno della traslazione della salma di Rolando al cimitero di San Valentino.

 

Lunedì 14 – Martedì 15 – Mercoledì 16 aprile

Nella Cripta della Cattedrale: alle 7.40 Lodi Mattutine e, alle 8, Celebrazione eucaristica; alle 10.30 Celebrazione eucaristica con inizio dell’Adorazione; alle 11.15 Ufficio di Lettura; alle 12.15 Ora Media; alle 17 Via Crucis; alle 18.30 Vespri e benedizione eucaristica.

* Martedì santo, 15 aprile, alle 19: tutti i catecumeni con i loro padrini e madrine si radunano in Cattedrale per un incontro di preparazione e preghiera.

 

Giovedì 17 aprile – Giovedì Santo

Alle 9.30, in Cattedrale, solenne concelebrazione della Messa Crismale, presieduta dal Vescovo Massimo, concelebrata dai vescovi emeriti Paolo e Adriano, con la rinnovazione delle promesse sacerdotali e diaconali, la consegna delle offerte quaresimali per le missioni diocesane, la benedizione degli Oli, la festa per gli anniversari di Ordinazione e il ricordo orante dei confratelli defunti dalla Pasqua 2013. – La liturgia sarà trasmessa in diretta su Radiopace – Redazione Reggiana.

* Alle 12.30, il Vescovo si reca per il pranzo fraterno in Seminario, con il clero residente e i seminaristi, con i presbiteri e i diaconi che festeggiano gli anniversari di Ordinazione.

 

Giovedì 17 aprile Apertura del Triduo Pasquale

– Alle 18.30, in Cattedrale, apertura del Triduo Pasquale con la Messa nella Cena del Signore, dove il Vescovo compirà il gesto della lavanda dei piedi ai fanciulli della Prima Comunione delle parrocchie della Cattedrale, San Prospero e Santa Teresa. Al termine, con processione eucaristica, il Santissimo Sacramento verrà riposto nel ciborio della Cattedrale per l’adorazione notturna (fino alle 23.30).

– In Cattedrale, dalle 21.30 alle 22.30: ora di adorazione eucaristica comunitaria.

 

Venerdì 18 aprile – Venerdì Santo

– Alle 7.40, in Cattedrale, davanti al Santissimo Sacramento: Ufficio di Lettura e Lodi Mattutine.

– Alle 18.30, nella Basilica di S. Prospero, per le comunità parrocchiali della Cattedrale, di S. Prospero, S. Teresa e S. Stefano, il Vescovo Massimo presiede la liturgia della Passione del Signore, con la proclamazione del racconto della Passione secondo Giovanni, la Preghiera universale, l’Adorazione della Croce, la colletta per le Chiese di Terra Santa e i riti di Comunione.

– Alle 21.15, con partenza davanti alla Basilica della Ghiara, il Vescovo introduce la tradizionale Via Crucis cittadina e, in Cattedrale, la conclude con un intervento prima dell’adorazione e del bacio della Croce.

* Il percorso della Via Crucis quest’anno sarà: prima stazione, davanti alla Basilica della Ghiara; si percorre in silenzio Corso Garibaldi fino alla piazza della chiesa del Cristo, dove si farà la seconda stazione; in silenzio, percorrendo in via Farini, si arriverà in piazza Duomo per la terza stazione; la quarta stazione si farà in Piazza del Monte e poi la quinta ed ultima in Cattedrale, con la meditazione del Vescovo, l’adorazione della Croce e la raccolta per le Chiese di Terra Santa.

* A partire da quest’anno, la preparazione e l’animazione della Via Crucis verranno affidata “a turno” alle realtà ecclesiali nate in terra reggiana (Case della Carità, Servi della Chiesa, Comunità delle Beatitudini) e alle aggregazioni laicali, ai movimenti diffusi nella Chiesa italiana. Quest’anno è stato incaricato il movimento di Comunione e Liberazione, che ricorda il sessantesimo dell’inizio, con l’intuizione del servo di Dio Don Luigi Giussani.

 

Sabato 19 aprile – Sabato Santo

Alle 7.40, nella Cripta della Cattedrale, Ufficio di Lettura e Lodi Mattutine del Sabato Santo.

Nel sabato Santo, la Chiesa sosta in silenzio e preghiera presso il sepolcro del suo Signore. – Spazio per le Confessioni in Duomo.

 

20 aprile – DOMENICA DI PASQUA

* A partire dalle ore 21 di sabato 19 aprile, in Cattedrale, il Vescovo presiede la Veglia pasquale nella Notte santa con la Liturgia del Fuoco (sul sagrato del Duomo), la Liturgia della Parola, la Liturgia del Battesimo, nella quale conferisce il sacramento della rinascita a 32 catecumeni tra adulti e giovani, battezza due bimbe e conferisce la Cresima ad altri giovani, oltre ai neofiti; infine, il Vescovo presiede la Liturgia Eucaristica, dove ammetterà al banchetto della vita i nuovi battezzati – La liturgia sarà interamente trasmessa in diretta su È-Tv Teletricolore e su Radiopace – Redazione Reggiana.

* Alle 11.15, in Cattedrale, Messa parrocchiale della Domenica di Risurrezione.

* Alla 18, in Cattedrale, il vicario episcopale, Mons. Francesco Marmiroli, presiede la Messa vespertina della Pasqua di Risurrezione con il racconto dei discepoli di Emmaus.

* * *

Da notare quest’anno la felice coincidenza: tutte le confessioni cristiane celebrano concordi la Pasqua la domenica 20 aprile. Ciò significa che a Reggio saranno in festa per la più importante ricorrenza dell’anno liturgico cristiano non solo i cattolici di rito romano e gli ortodossi rumeni (che si riuniscono nella chiesa del Cristo), ma anche i cattolici di rito bizantino (che si riuniscono in San Giorgio), gli ortodossi del patriarcato di Costantinopoli (che si riuniscono in San Zenone) e i copti (che si riuniscono in San Domenico).

 

Di più: anche nel calendario ebraico, la festività di Pesach (Pasqua) è la più importante e, questa che è dell’anno 5774, sarà celebrata proprio in questi giorni, dal 15 al 22 aprile.

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana

Lascia un commento